Acqua in bottiglia, un pericolo per la salute umana?

Anses, l'Agenzia nazionale di sicurezza sanitaria e alimentare francese ha presentato nelle sedi dell’Unione Europea, martedì 9 aprile 2013, uno studio allarmante sul bisfenolo A, sostanza in grado di interferire sul sistema ormonale umano presente in un gran numero di oggetti di uso comune quali le bottiglie di plastica Pet.
 
Nonostante una serie di controlli rigorosi garantisca la potabilità della stragrande maggioranza dell’acqua che scorre nelle tubature urbane, oggi i cittadini europei acquistano più acqua in bottiglia che mai. Tuttavia, quest’ultima è sottoposta a norme e controlli molto meno rigidi e non c’è alcuna prova che sia più salutare. Alcune acque minerali naturali in bottiglia, ad esempio, contengono sali minerali in quantità superiori ai livelli raccomandati per determinati gruppi di persone, come neonati  e bambini piccoli. Per non parlare, poi, dei possibili rischi posti dalle sostanze chimiche utilizzate nella creazione delle bottiglie di plastica Pet.
Lo studio di Anses ha posto attenzione particolare alla presenza allarmante di bisfenolo A, sostanza in grado di interferire sul sistema ormonale umano presente in un gran numero di oggetti di uso comune quali appunto le bottiglie di plastica. L'esposizione a tale sostanza agisce principalmente sui feti che svilupperebbero un rischio di cancro elevato e sulle donne con conseguenze sull'apparato riproduttivo.
L’acqua in bottiglia ha inoltre un considerevole impatto ambientale.  Infatti, per realizzare e smaltire gli imballaggi, per l’80% composti da contenitori non riutilizzabili servono grandi quantità di risorse ed energia. Le bottiglie di plastica che non arrivano agli impianti di riciclaggio, inoltre, diventano rifiuti che non si degraderanno per generazioni e generazioni.
Insomma consumando acqua in bottiglia si va incontro a una forte produzione di rifiuti. Le bottiglie Pet sono, sì, riciclabili ma anche altamente inquinanti nei processi di produzione e di smaltimento. Ancora una volta, il peggior nemico dell’ambiente è la disinformazione pubblica. Questa tendenza può essere cambiata mediante massicce campagne informative avviate non solo dagli enti di competenza quali ASL ma anche da ogni singolo cittadino mediante il dialogo e il confronto.
Fonte: ec.europa.eu, ideegreen.it
 
 
<p>Oltre a informazioni su <strong><em>acqua in bottiglia rischi salute, </em></strong>bisfenolo A<em><strong>, </strong></em>su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su acqua in bottiglia, bisfenolo A acqua in bottiglia, bisfenolo A pet e iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche.</p>"

Pubblicato in


Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.