Albania. Bankers Petroleum accusata delle scosse sismiche nella regione di Fier

Proponiamo un’intervista rilasciata da Dëfrim Shkurti, sismologo albanese, dai giornali locali Shekulli e balcanicaucaso.org. Dove lo studioso albanese mette in correlazione le continue scosse del terreno nella zona di Patos - Marinzes (Fier) e lo sfruttamento degli idrocarburi per perforazione idraulica da parte della Bankers Petroleum.
 
Nel mese di dicembre gli abitanti di Patos – Marinzes, cittadina della regione Fier hanno organizzato una manifestazione pacifica per protestare contro la Bankers Petroleum Ltd. Non è una novità che i cittadini di Patos - Marinzes protestino contro l’ azienda canadese per le continue esplosioni, legate alle attività di perforazione della multinazionale. Da quando sono iniziate le perforazioni si sono intensificate scosse telluriche che hanno creato numerosi danni alle case. Dëfrim Shkurti, sismologo albanese, sostiene la tesi degli abitanti di Fier, i quali sono convinti che le scosse siano legate alla modalità d'estrazione degli idrocarburi per perforazione idraulica. Riportiamo l’intervista fatta al sismologo dal giornale Shekulli e balcanicaucaso.org.
 
A cosa sono dovute le scosse?
Negli ultimi vent'anni mi sono occupato della geologia di questa regione. A mio avviso il fenomeno è legato allo sfruttamento di idrocarburi attualmente in corso con modalità che massimizzano la rendita. La zona non si trova in un'area sismica rilevante, come ad esempio Valona, Shëngjin e Durazzo. Le scosse sono dovute allo sfruttamento degli idrocarburi per fratturazione idraulica. metodo è stato avviato negli Stati Uniti negli anni '80. Il problema è che l'iniezione d'acqua migliora i rendimenti ma è particolarmente nociva per l'ambiente.
Quali questi rischi ambientali?
Si inietta ad altissima pressione una miscela composta per il 90% di acqua, il 9,5% di sabbia e il restante 0,5% da agenti chimici. Questi ultimi, di cui non si conosce esattamente la composizione, contaminano le falde freatiche. E quando l'acqua non è più potabile bonificare la situazione risulta molto costoso. Per me, in quanto specialista, queste scosse sono direttamente collegate allo sfruttamento del petrolio. I miei colleghi che lavorano nelle zone d'estrazione mi hanno detto che hanno anche ricorso ad esplosivi per favorire l'estrazione. Le esplosioni si sono sentite sino in città, a Fier. Il ricorso ad esplosivi è formalmente vietato.
Come si può arrivare ad un compromesso, nella consapevolezza che la fratturazione idraulica ha causato polemiche in numerosi paesi?
Bankers Petroleum ha beneficiato del sostegno internazionale. E se vengono messi in discussione i suoi interessi è probabile che l'azienda ricorra per chiedere i danni. Non è facile avere a che fare con quella gente lì. Ci sono d'altronde molti paesi che accettano l'utilizzo della perforazione idraulica come ad esempio Stati Uniti e Regno Unito. La Francia, invece, ha vietato l'uso di questa tecnica. Quando i britannici si sono resi conto che vi era un forte impatto ambientale sono arrivati ad un compromesso per minimizzare i rischi sull'ambiente della fratturazione per via idraulica. Occorre una buona analisi delle caratteristiche specifiche della zona d'estrazione per evitare conseguenze negative.
Gli abitanti della regione stanno protestando contro la Bankers Petroleum Ltd. Ritenete che riusciranno a porre fine a questa situazione?
Penso che abbiano il diritto di protestare. Tutto questo ha per loro conseguenze economiche e devono essere risarciti. Ritengo inoltre che debba essere condotto uno studio di impatto ambientale che prenda in considerazione il loro punto di vista. Le perforazioni creano sismi da 1.6 a 3 gradi della scala Richter. Negli altri paesi la mobilitazione dei cittadini riesce a far cambiare le cose.
 
Fonte: shekulli.com.al, balcanicaucaso.org
 
 
<p>Oltre a informazioni su<strong><em> terremoto albania,</em></strong><strong><em> </em></strong><strong><em><em><strong>Dëfrim Shkurti, </strong></em></em></strong><strong><em><em><strong><em><strong>Patos - Marinzes </strong></em>terremoti</strong></em>, </em></strong><strong><em><em></em> </em></strong><strong><em></em></strong><strong><em></em></strong>su Effetto Terra puoi trovare informazioni su Bankers Petroleum, Bankers Petroleum albania, perforazioni idrauliche albania, petrolio albania iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche.</p>"

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter