La prima centrale fotovoltaica flessibile europea è italiana

La discarica Tiretta in provincia di Treviso, una delle aree più inquinate del territorio, sarà coperta da pannelli fotovoltaici per produrre un megawatt di energia alternativa che soddisferà le esigenze energetiche di 1000 cittadini.
 
È il primo esempio in Europa di una centrale fotovoltaica flessibile; solo in Texas e in Georgia, negli Stati Uniti, sono presenti due impianti simili.
Inaugurata ad inizio aprile “la nuova discarica” Tiretta di Treviso, ormai in disuso da anni per problemi concernenti l’inquinamento della falda, alla presenza del sindaco di Paese (TV) Francesco Pietrobon, dal presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro, e dall’assessore regionale Maurizio Conte, diverrà la terza centrale fotovoltaica flessibile mondiale. Siti uguali sono presenti solo negli USA. L’impianto costituito da 3.630 moduli fotovoltaici flessibili a film sottile coprirà l’intera superficie della discarica e fornirà un Megawatt annuale di energia green che coprirà il fabbisogno energetico di 350 famiglie residenti. Lo sforzo economico, dichiara l’Amministrazione, non graverà sul bilancio comunale poiché l’onere finanziario sarà ripagato dagli stessi utenti dei comuni di Monastier, Morgano, Arcade e Zenson, che fruiranno del servizio. I pannelli fotovoltaici impiegati saranno flessibili per adattarsi facilmente ai rigonfiamenti del suolo – garantendo negli anni il pieno funzionamento dell’impianto – e per prevenire i problemi futuri causati dall’abbassamento del terreno o dalla decomposizione dei rifiuti sottostanti.
Ecco il nuovo volto della discarica, in numeri:
  • cinque impianti fotovoltaici da 199 Kw ciascuno
  • per un totale di 1 megawatt
  • 3.630 pannelli fotovoltaici flessibili (allacciati ai teli sul terreno con il velcro)
  • circa 24 gigawattora di energia pulita per i prossimi 25 anni
  • circa un milione di Kwh l’anno, corrispondente a
  • fabbisogno energetico di 350 famiglie l’anno
  • fabbisogno energetico di circa mille persone l’anno
  • più di 7 milioni di euro di finanziamento regionale a Paese (Tv), da restituire in 15 anni
  • contributo a fondo perduto di poco più di 300 mila euro
Fonte: risparmiodienergia.it, fotovoltaiconorditalia.it
 
 
<p>Oltre a informazioni su <strong>centrale fotovoltaica treviso, centrale fotovoltaica flessibile tiretta, energia fotovoltaica, </strong>su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su energie rinnovabili e puoi iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche.</p>"

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter