Ogni giorno può essere meno arido!

Una collana, un libro, articoli cosmetici realizzati con prodotti 100% naturali e cruelty free, bomboniere solidali, moda e accessori da oggi possono contribuire a fermare la desertificazione nell'Africa sub sahariana. CISV in occasione del 17 giugno "Giornata Internazionale per la lotta alla desertificazione" ci ricorda come un nostro gesto possa rappresentare una goccia d’acqua o un seme di vita, capaci di fermare l'avanzata del deserto.
 
Se cambiamenti climatici, protezione dello strato dell'ozono e surriscaldamento globale, rappresentano sempre più per l'opinione pubblica dei dati certi, lo stesso sembra non potersi ancora dire della desertificazione. "Il fenomeno dovrebbe, invece, preoccupare il singolo cittadino ed essere tra le priorità di ogni seria agenda politica, perché la continua perdita di estensione e fertilità delle aree coltivabili, sommata a una popolazione che si avvia rapidamente verso i 10 miliardi,… delinea uno scenario decisamente preoccupante in termini di disponibilità di cibo... La gravità della situazione è confermata dagli impressionanti dati riportati negli studi UNCCD sulla degradazione dei suoli, che affligge già il 24% delle terre emerse. Circa 1,5 miliardi di persone, rappresentato principalmente dalle popolazioni più povere, vive in aree già degradate. Nella sola area sub sahariana ogni anno si perdono 76 m2 di terreno arabile per persona" [Fonte: www.lastampa.it].
Con l'avanzare della desertificazione in paesi come Mali, Benin, Burkina Faso diminuiscono le fonti d’acqua per lunghi periodi dell'anno a favore della siccità, nascono conflitti tra agricoltori e allevatori che, in contesti politici dove la legislazione rimane frammentata e insufficiente, non trovano soluzione. Fattori che rendono difficile poter sfamare la propria famiglia tutti i giorni dell’anno. Tanto più se uomini, donne, bambini e bambine rimangono soli a dover combattere contro povertà e disuguaglianza. Comunità locali che solo grazie all'impegno quotidiano di altri uomini e donne possono sperare in un futuro migliore dove accesso alle risorse alimentari, all'acqua, ai diritti universali non restino un miraggio.
Impegno concreto come quello profuso dalla ONG torinese CISV per difendere l'idea di un mondo più giusto. Con tutte le difficoltà del caso per le organizzazioni e le persone che scelgono di percorrere una via fatta di solidarietà e passione per i più deboli, ed il cui lavoro rischia di non essere conosciuto dalla maggioranza dell’opinione pubblica. Come nel caso di Carlo G. Lucidi, cooperante CISV in Benin e Burundi, passionario della solidarietà troppo presto scomparso, stroncato da una malattia incurabile. Il cui ricordo vive nelle numerose attività che CISV, da oltre 50 anni, continua a sostenere e realizzare, grazie anche all'aiuto di persone comuni in modo indipendente ed efficace in 13 paesi nel sud del mondo.
Persone come noi che possono far si che emergenze quali la desertificazione non vengano ricordate solo in prossimità del 17 giugno di ogni anno, "Giornata Internazionale per la lotta alla desertificazione", ma con un piccolo gesto far si che ogni giorno sia un po’ meno arido!
Semplicemente sposando la causa CISV, anche solo per cinque minuti, davanti a un PC, un tablet od uno smartphone donando o donandosi uno dei Regali solidali CISV. Scegliendo tra prodotti di artigianato etnico, cosmetici, alimentari, accessori e capi d’abbigliamento amici dell'uomo e dell'ambiente, che si trasformano in alberi e pozzi con cui costruire oasi di speranza là dove c’è più bisogno.
Oppure decidendo di festeggiare un battesimo, un compleanno, un matrimonio o una festa insieme a CISV, o di leggere:
  • "Un abbraccio circolare - Racconti dall’Africa" di Carlo G. Lucidi; Ed. Impressioni Grafiche. Perchè come sottolinea Sveva Sagramola, giornalista e conduttrice televisiva di Geo & Geo nella prefazione “Carlo era un uomo che aveva degli ideali. Pensava che un mondo migliore fosse possibile e si era messo al servizio degli altri, anima e corpo. Viveva in situazioni difficili, spesso solo, e allora scriveva. Lettere email agli amici, in cui raccontava le storie del Sud del mondo e rifletteva sul lavoro che stava facendo e sulla cooperazione”. [CONSULTA LA SCHEDA DEL LIBRO]
  • "Come un albero - Piccola antologia dallo sguardo planetario" di Teresella Parvopassu, Rosina Rondelli; Ed. Marco Valerio. Un viaggio lungo le tante espressioni - spirituali, poetiche, mitologiche, artistiche - che gli alberi hanno suscitato nell’umanità fin dai tempi più remoti, configurandosi come “beni comuni” a tutti i popoli, le culture e le religioni. [CONSULTA LA SCHEDA DEL LIBRO]
Tutti i proventi sostengono i progetti di lotta alla desertificazione di CISV in Africa sub-sahariana. [etr]
 
www.cisvto.org
<p>Oltre a informazioni su <strong><em>17 giugno giornata internazionale desertificazione, desertificazione, giornata internazionale desertificazione</em></strong>, su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su regali solidali, cisv, libri desertificazione,  teresella parvopassu, rosina rondelli, carlo lucidi, un'abbraccio circolare, come un albero, racconti dall'africa iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>,<a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche.</p>"

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter