2013: il calendario per salvare la Terra

La salvaguardia del pianeta è un obiettivo ormai imprescindibile. Dall’esaurimento delle risorse naturali all’inquinamento, dall’emissione di gas serra al surriscaldamento climatico, dal riciclo dei rifiuti all’acqua, dalla mancanza di cibo all’energia, tutti temi che il 2013 ci impone di affrontare con assoluto rigore perché la salute del pianeta è anche la nostra. Sarà questo l’anno fondamentale per il futuro del nostro pianeta?
 
La salvaguardia della terra dipende principalmente da tutti noi, dai nostri stili di vita, dai nostri consumi, dalle scelte che giorno dopo giorno facciamo nella vita quotidiana. Ma non basta, le scelte forti devono venire anche dalle istituzioni che governano il mondo. Il 2012 è stato l’anno di due importanti appuntamenti internazionali legati all’ambiente. Il primo a giugno, la Conferenza delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile a Rio de Janeiro ,  il secondo  a Doha con la COP 18. In entrambi i casi i risultati sono stati deludenti dal punto di vista degli impegni dei governi del mondo, ma  si è assistito ad un presa di coscienza e ad una partecipazione attiva dei cittadini, delle comunità, della società civile, tutti attori che saranno impegnati nei prossimi mesi a dare un futuro sostenibile al nostro pianeta, si spera, lungo un ricco calendario di appuntamenti.
Il 2013 è stato scelto dall’ONU come Anno Internazionale della Cooperazione nel settore idrico ed il 22 marzo sarà la Giornata Mondiale dell’Acqua. Il tema dell’acqua è sicuramente uno dei più importanti nel panorama del contrasto alla povertà nel mondo meno sviluppato. L’obiettivo per il 2013 è quello di sensibilizzare l'opinione pubblica per sviluppare un ambiente favorevole alla nascita di nuove idee e affrontare le sfide relative alla gestione dell'acqua.
In Italia è diventata ormai un classico l’iniziativa M’illumino di meno, lanciata dalla trasmissione radiofonica di Rai RadioDue, Caterpillar. Questo 15 febbraio, la più grande festa del risparmio energetico, che spegne simbolicamente ogni anno tutt’Italia, coincide con la campagna elettorale e scende in campo contro lo spreco e la stesura di un’agenda che tenga nel giusto conto le tematiche ambientali e le loro ricadute anticrisi.
 
LE GIORNATE INTERNAZIONALI
Il 22 aprile sarà la Giornata Mondiale della Terra, iniziativa sponsorizzata dall’UNESCO. La Giornata della Terra è divenuta un avvenimento educativo ed informativo. E’ l’ occasione per valutare le problematiche del pianeta: l’inquinamento di aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi, le migliaia di piante e specie animali che scompaiono, e l’esaurimento delle risorse non rinnovabili.
Un mese esatto dopo, il 22 maggio, si festeggia invece la Giornata Internazionale della diversità biologica . Quest’anno l’attenzione sarà rivolta soprattutto alle specie esotiche invasive, una delle maggiori minacce alla biodiversit. Si stima che queste specie abbiano contribuito all’estinzione del 40% delle specie animali scomparse.  In Italia per l’occasione l’Accademia del Leviatano organizza due incontri dal tema “Le Balene del mar Tirreno: ecologia, distribuzione, impatto con il traffico marittimo e consapevolezza”, dove verranno presentati i risultati di 5 anni di ricerca sulla presenza di cetacei nel Tirreno. Inoltre verranno presentati i risultati della ricerca ISPRA “Sulla scia dei traghetti” un’indagine su conoscenza e consapevolezza nei riguardi dell’ambiente mare e dei cetacei da parte dei passeggeri dei traghetti.
Il 5 giugno di ogni anno si celebra il World Environment Day, giornata istituita dall’ONU per ricordare la Conferenza di Stoccolma sull’Ambiente Umano, nel 1972, durante cui ha preso forma il Programma Ambiente delle Nazioni Unite (UNEP, United Nations Environment Programme). Ogni anno viene selezionata dall'Onu una tematica di rilievo e viene scelta una città che possa rappresentare simbolicamente l'epicentro delle iniziative.
La Giornata Mondiale per la lotta contro la desertificazione il 17 giugno è stata istituita dall’ONU  nel 1995 per sensibilizzare l’opinione pubblica in materia di cooperazione internazionale per combattere la desertificazione e gli effetti della siccità, ogni hanno affronta un tema particolare.
La Giornata Internazionale per la tutela dell’ozono si terrà il 16 settembre. Istituita dall’Assemblea Generale dell’Onu per promuovere sforzi nazionali e globali per la protezione dello strato dell’ozono, ogni anno vede numerosi gruppi, enti e scuole di tutto il mondo organizzre attività con focus legati all’ozono o ai cambiamenti climatici.
Il 1° lunedì di ottobre sarà la volta della Giornata Mondiale dell’Habitat, una giornata dedicata alla riflessione sull’ambiente e sullo stato di salute di terra, mare, aria e acqua. Istituita dall’Onu, questa giornata vuole  ricordare a tutti le proprie responsabilità per il futuro della terra, della natura e dell’ambiente. Ponendo l’attenzione sulla riflessione sia sui futuri sviluppi dell’espansione delle città, sia sui nuovi modelli sostenibili di costruzione degli edifici. Giornata preceduta dalla 24a sessione del Consiglio direttivo delle Nazioni Unite per gli insediamenti umani (UN-Habitat), che si terrà dal 15 al 19 aprile 2013 a Nairobi in Kenya.
Sempre in ottobre il 13 si celebra la Giornata Internazionale per la Riduzione dei Disastri, che sara preparata da una sessione di studio. Nello specifico la quarta sessione della Piattaforma mondiale per la riduzione del rischio di catastrofi, a Ginevra in Svizzera nel maggio 2013. Mentre il 16 ricorre la Giornata Mondiale del Cibo.
 
CONFERENZE E FORUM INTERNAZIONALI
A Roma la Seconda Conferenza Internazionale sui Cambiamenti Climatici e l’Umanità (ICCCH2013). Avrà luogo il 24 e 25 febbraio 2013 con lo scopo di promuovere attività di ricerca e sviluppo legate al cambiamento climatico, nonché di incoraggiare la cooperazione tra ricercatori, industria e altre parti interessate. Vedi programma sul sito ufficiale www.iccch.org.
Roma ospiterà anche il prossimo 28 febbraio 2013 la terza edizione della Conferenza Internazionale sul riciclo del fotovoltaico l’evento, organizzato da PV CYCLE, raccoglie esperti del settore del fotovoltaico e del riciclaggio per promuovere l’innovazione e incoraggiare gli investimenti nel settore.
Mountains Under Watch 2013 – Montagne Sotto Osservazione 2013 – è invece una conferenza interdisciplinare che mira a riunire scienziati ed esperti che lavorano in diversi campi sui cambiamenti climatici nelle zone di montagna di tutto il mondo. L'obiettivo specifico del convegno è quello di condividere esperienze, metodi e strategie di osservazione di lungo periodo, monitorando gli effetti dei cambiamenti climatici sui diversi ambienti alpini. Quest’anno si svolgerà presso il Forte di Bard, in Valle d’Aosta, nell’arco di due giorni dal 20 al 21 febbraio. Per il programma completo si può visitare il sito dedicato (www.muw2013.it).
I cambiamenti climatici e i problemi della Terra sono le tematiche affrontate anche in un convegno internazionale e interdisciplinare che si terrà a Goa in India. Il 4Th Open Science Meeting (OSM). Evento quadriennale, dal 13 al 16 febbraio con titolo “Il passato: Una Bussola per la Terra futura”.
Dal 18 al 20 Marzo si terrà la European Climate Change Adaptation Conference (ECCA), un'iniziativa che prevede una serie di importanti progetti di ricerca europei. Questa sarà la prima conferenza europea che copre la vasta gamma di questioni relative al cambiamento climatico, dopo le conferenze internazionali in Australia (Gold Coast, Queensland) nel 2010 e negli Stati Uniti (Tucson, Arizona) nel 2012. Per il programma completo si può visitare il sito www.eccaconf.eu
 
Fonti: Onu Italia, Centro Unesco Torino, Ecca, Muw2013, Iccch
 
 
<p>Oltre a informazioni sulla <em><strong>m'illumino di meno</strong></em>, <strong><em>anno internazionale dell'acqua</em></strong>,  Consiglio del Programma delle Nazioni Unite, unep, giornata mondiale della terra, anno internazionale della cooperazione nel settore idrico su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su rio+20, cop 18 e iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche.</p>"

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter