Bandiera Verde Agricoltura 2013

Bandiera Verde Agricoltura 2013, promosso dalla Cia-Confederazione Italiana Agricoltori, è stato consegnato a ventuno fuoriclasse dell'agricoltura sostenibile, della qualità, dell'originalità, della tradizione. Tra i premiati c'è chi realizza abiti d'alta moda con la fibra del latte, chi alleva super capre da cashmere che producono 500 grammi di lana.
 
"Bandiera Verde Agricoltura" è un riconoscimento attraverso il quale si premiano aziende agricole,  regioni, province, comuni, comunità montane e parchi che si sono particolarmente distinti nelle politiche di tutela dell’ambiente e del paesaggio anche a fini turistici, nell’uso razionale del suolo, nella valorizzazione dei prodotti tipici legati al territorio, nell’azione finalizzata a migliorare le condizioni di vita ed economiche degli operatori agricoli e più in generale dei cittadini. Requisiti essenziali per ottenere il riconoscimento della “Bandiera Verde Agricoltura” sono: la storia, le azioni svolte, i capitoli di spesa per gli enti locali e i piani di investimento per le imprese, tesi a salvaguardare, valorizzare e promuovere l'agricoltura, l'ambiente, la qualità e le tipicità agricole ed enogastronomiche locali.
Per ripartire e sviluppare indotto e redditi nonostante la crisi c'e' anche l'Italia delle 'dune costiere' - scrive la Cia - della pecora Pagliarola salvata dall'estinzione, dei 'costicci e gobbi' e dei comuni come Melpigliano dove si interviene sul verde urbano per tutelare la salute dei cittadini e la biodiversita' del territorio”.
In questa edizione emergono anche delle personalità speciali, che con mirabili intuizioni e tanto impegno hanno contribuito affinché luoghi problematici si trasformassero in aree di grandi opportunità, sia per il benessere e il lavoro delle persone che per l'economia, come nel caso di Don Salvatore Frigerio e della sua "Carta di Fonte Avellana" per la tutela dei boschi dell'Appennino. E speciale è anche la cooperativa di comunità "Valle dei Cavalieri" di Succiso che ha scongiurato il totale abbandonato di un piccolo Borgo creando un'associazione volontaria in cui la proprietà è comune: un esempio di come le risposte della collettività, anche supportate dagli enti locali, producono servizi e superano inefficienze generando valore. Grazie al premio Bandiera Verde Agricoltura, dal 2003 a oggi sventolano oltre 200 "bandiere verdi" tra aziende, comuni, province e parchi. Comunque i "virtuosi" che la meriterebbero nel nostro Paese sono più di 15 mila. Tra le regioni più attive nel 2013, nell'ambito degli aspiranti alla "Bandiera Verde", si segnalano la Puglia, le Marche, il Veneto e l'Umbria, ma ogni angolo del Paese nasconde "gioielli" da scoprire.
Fonte: cia.it
 
 

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter