Gli eco-incentivi che funzionano: le bici aumentano

E' un vero e proprio boom di vendite quello generato dai contributi del ministero dell'Ambiente per l'acquisto di biciclette. In sole tre settimane sono state vendute 40 mila bici. Una riscoperta delle due ruote incalzante da parte degli italiani che si traduce in meno traffico e conseguentemente meno inquinamento.

Ci sono eco incentivi  e eco incentivi, così verrebbe da dire. Quelli varati sulle automobili lasciano sempre qualche punto interrogativo se si ragiona di ambiente, perché se l'obbiettivo e puntare ad una mobilità sostenibile, come ben sappiamo l'auto, per come è oggi alimentata a carburante nella maggioranza dei casi, non è il mezzo più adeguato. Il dubbio si alimenta anche dal fatto che molte case automobilistiche mettono la radice "eco" ormai di fronte a qualsiasi modello, anche se di ecologico hanno solo i loghi della campagna pubblicitaria. Gli incentivi varati dallo stato probabilmente hanno avuto un riflesso positivo sul mercato dell'auto in crisi, ma ciò non significa che di conseguenza ne benefici anche l'ambiente.
Ci sono invece altri incentivi che all'ambiente e alla salute sono strettamente legati e sono quelli varati il 22 aprile dal Ministero dell'Ambiente, che riguardano l'acquisto di biciclette. Per la prima volta il Ministero ha varato un'ingente somma di contributi slegando i beneficiari dalla ricezione degli stessi previa la demolizione di un ciclomotore come era stato in passato. Così in sole tre settimane le biciclette vendute sono state 40 mila, mettendo a dura prova il sistema informatico predisposto per il rapporto con i rivenditori autorizzati. Il fondo stanziato, otto milioni e 750 mila euro, sta scendendo vertiginosamente, facendo usufruire i cittadini di uno sconto del 30% sul prezzo della bici. Oltre all'obbiettivo di questa campagna,di positivo c'è anche la facilità con cui usufruire degli incentivi, infatti basta andare in un negozio e scegliere, portando con sé documento e codice fiscale, sarà poi il rivenditore a svolgere le pratiche di rito attraverso il software di cui sopra. Il boom riguarda le bici da trekking e le city bike, i due modelli che identificano gli spostamenti in città e il pedale sportivo, con una fascia di prezzo che va dai 200 ai 400 euro. "È la prova che tra la gente comune c'è una gran voglia di bicicletta - sostiene Antonio Dalla Venezia, presidente della Fiab, la federazione italiana amici della bicicletta, che conta 12.000 iscritti e che quest'anno organizzerà il suo ventiduesimo cicloraduno a Rimini e a Riccione -. Gli incentivi statali hanno risposto ad una domanda diffusa".

Approfondisci su Effetto Terra: Eco incentivi, biocarburanti e l'auto diventa verde?

Fonte:Repubblica

Oltre a informazioni sugli incentivi del Ministero dell&#39;Ambiente, su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su impatto ambientale, mobilità sostenibile,sgravi e incentivi ambinetali energia e iscriverti a <a href="http://www.effettoterra.org/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="http://www.effettoterra.org/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="http://www.effettoterra.org/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="http://www.effettoterra.org/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche."

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter