Car sharing elettrico a Torino

Avevamo parlato nei mesi scorsi (febbraio) della gara d’appalto vinta dal Gruppo Bolloré per la fornitura del servizio di car sharing con auto elettriche a Torino e, proprio in questi giorni, c’è stata la presentazione ufficiale.

Secondo i dati del programma forniti da BlueTorino, ovvero la società che detiene il progetto, saranno 150 le BlueCar in servizio e 250 le colonnine per la ricarica. Per il futuro a breve termine viene anticipato che entro tre anni il numero delle BlueCar disponibili salirà a 400; allo stesso modo, aumenterà anche la presenza delle infrastrutture di ricarica, che saliranno a 700. Dati alla mano, l’impegno finanziario per la prima parte del programma ammonta a 4 milioni di euro, mentre ben più corposo risulta l’investimento programmato per la fase successiva: 13 milioni.
La tariffa per chi prevede un uso frequente è di 5,5 euro al mese con 10 euro di registrazione (prenotazione parcheggio gratuita e illimitata), mentre per un giorno è di 8 euro per mezz'ora (senza registrazione e con 2 euro opzionali per prenotare il parcheggio) e per un mese di 7 euro per mezz'ora (con 25 euro di registrazione e 1 euro se si sceglie di prenotare il parcheggio).
Tecnicamente la BlueCar viene equipaggiata con un motore, sviluppato dallo stesso Gruppo Bolloré, alimentato da batterie ai polimeri di litio da 30 kWh, per un’autonomia dichiarata fino a 250 km in ambito urbano. Prevista inoltre, cosa che non dispiace vista la necessità di trovare nuove soluzioni per il riciclo, la possibilità di utilizzare le batterie stesse, trascorsi alcuni anni dal montaggio a bordo delle vetture, per l’immagazzinamento di energia.
Secondo BlueTorino, per voce del presidente Serge Amabile, l’obiettivo è di puntare a 45.000 noleggi nel 2016 e di aumentarne il numero a 80.000 in un secondo momento.
Torino, commenta il ministro dei Trasporti Graziano Del Rio, si appresta a rappresentare insieme a Milano un punto di forza nello sviluppo della mobilità sostenibile: il rappresentante del Governo indica che è stato varato un programma nazionale da 32 milioni di euro relativo alla realizzazione delle reti di sviluppo per la mobilità elettrica e che entro due anni e mezzo vedrà la costruzione di 20.000 nuove colonnine.
Il progetto BlueTorino avrà come partner TIM music, la piattaforma di Tim per la musica in streaming che offre un catalogo di circa 25 milioni di brani musicali costantemente aggiornato.

Fonte: greenstyle.it


Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter