Cementificazione impedita a Capo Rama

Dopo anni di conflitti giudiziari il WWF ottiene l’ampliamento della riserva naturale di Capo Rama, splendida cornice ambientale in provincia di Palermo.
 
La storia, che per “natura” può essere riconosciuta tra quelle a lieto fine, vede contrapporre la Riserva Regionale gestita dal WWF a una società immobiliare proprietaria dell’immobile (circa 40 ettari di terreno), che avrebbe voluto lottizzare l’area per poi costruirci.
Una diatriba durata 13 anni che ha tratto spunto  dalla peculiare caratteristica della zona, infatti il promontorio ricade all’interno del sito d’Importanza Comunitaria (S.I.C. -Cala Rossa e Capo Rama) e oltre ad essere composto da roccia calcarea rappresentando uno dei tratti di costa più incantevoli è rivestito da vegetazioni autoctone di palme nane (Chamaeropshumilis) uniche in tutta Europa.
L'Oasi di Capo Rama, vista la sua collocazione geografica è ancora oggi punto di osservazione strategico per gli uccelli migratori.
 
Fonte: WWF
 

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter