Ces 2016

Si è svolto agli inizi di gennaio a Las Vegas CES 2015, il tanto atteso Consumer Elettronic Show, la più importante fiera hi-tech al mondo. Molte le novità nel campo dell’auto che, in un futuro che si avvicina velocemente, sarà sempre più pulita, sicura e connessa.
 
Considerando che già un terzo del valore dei veicoli è rappresentato dall’elettronica si capisce l’importanza strategica delle innovazioni oggi presentate che a breve relegheranno i guidatori in semplici passeggeri. Le tecnologie per la guida autonoma (videocamere   3D, radar, sonar, laser) costano sempre meno e, in attesa delle prime auto a completa guida autonoma nel 2020, già dal prossimo anno saranno disponibili vetture capaci di guidare autonomamente in autostrada.
Bosch, che con questo progetto si è aggiudicata il premio Innovation Award, ha presentato una concept car con gli interni sostituiti da pannelli touch che forniranno indicazioni stradali e segnaleranno in anticipo eventuali pericoli al conducente.
I display, oltre a mostrare al conducente tutte le informazioni di guida tradizionali, potranno cambiare "forma" in base alle esigenze. Il sistema di infotainment è studiato affinché il guidatore non distolga mai lo sguardo dalla strada e il sistema intelligente è inoltre capace di percepire un pericolo, come ad esempio un pedone che attraversa la strada, e di avvertire attraverso una sequenza di colori particolare. Tra le funzioni smart vi è la possibilità di collegare l’auto al calendario dell’utente per visualizzare gli appuntamenti del giorno e cambiare percorso in base ad essi. Attraverso l’auto si potrà inoltre controllare, oltre allo smartphone, l’impianto di riscaldamento della propria abitazione o l’antifurto.
Altra interessante novità è quella proposta da Volkswagen, che cerca di riprendersi dallo scandalo diesel-gate, molto sentito in USA. È stato presentato infatti la concept Budd-e che strizza l’occhio al furgoncino “Bulli” tanto di moda negli anni ’60 ma in veste completamente ecologica. Il motore è elettrico e garantisce 600 km di autonomia con tempi di ricarica dell’80% in 30 minuti mentre il capitolo connettività che schiera  4 schermi elettronici, di cui il più importante misura 12,3 pollici ed è al posto del cruscotto e a superficie curva.
Per Bmw sarà l’occasione di dimostrare come funziona l’AirTouch, ovvero la possibilità di dare comandi al navigatore e ad altri sistemi elettronici soltanto attraverso il movimento della mano. Senza toccare la superficie del display.
General Motors ha ideato Vehicular Social Media System  per «catturare in modo sicuro su un veicolo, una foto o un video da pubblicare sui social media». Il sistema si basa su una camera collocata sul cruscotto, o incorporata nel tetto o nello specchietto retrovisore. La camera può scattare foto a guidatore e passeggeri ed è connessa a un processore attraverso wi-fi o Bluetooth. A questo si aggiunge una memoria per immagazzinare le immagini registrate. La foto si ottiene schiacciando un pulsante sul volante dedicato esclusivamente ai selfie. Con buona pace di chi non riesce proprio a non far sapere a tutti, sempre, dov’è e che cosa sta facendo.
Ma la vera sfida tecnologica resta quella sui carburanti. Lo scandalo diesel che ha travolto Volkswagen ha dato un’accelerata alla ricerca sulle vetture elettriche e ibride. Anche Fca si butta definitivamente nella mischia dopo il successo ottenuto dalla 500 elettrica negli Stati Uniti: a Detroit nei prossimi giorni verrà presentata una vettura ibrida plug-in con il marchio Chrysler.
 
Fonte: corriere.it, la stampa.it
 
<p>Oltre a informazioni su<strong> <em>auto ecologiche</em></strong><strong><em><strong>, auto smart, ces 2016, ces las vegas</strong></em> </strong>su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su fca ces 2016, volkswagen ces 2016, bmw ces 2016, bosh auto, volkswagen bulli, general motors vehicular social media system. Puoi iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche.</p>"

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter