Cop 17: Il Treno del Clima a Durban

E' arrivato a Durban, sede della diciasettesima Confernza ONU sul clima, il treno del clima. Originale iniziativa itinerante in 17 tappe per chiedere “Mobilitazione, Dialogo e Giustizia Climatica”, attraverso l'uso delle arti visive e dell'informazione scientifica.

Voluto dall’agenzia sudafricana dell’ambiente, il convoglio è giunto in mattinata nella staione ferroviaria di Durban, città nella quale sino al 9 dicembre si terrà la XVII COP - Conferenza ONU sui mutamenti climatici, dopo un itinerario durato circa un mese e che ha toccato i principali agglomerati urbani del Sudafrica, da Città del Capo a Johannesburg.
Un viaggio nel quale comunità, giovani, organi religiosi, famiglie e imprese sono stati informati degli effetti disastrosi deli cambiamenti climatici e hanno potuto conoscere e proporre stili di vita, abitudini e soluzioni per fronteggiarli. I vagoni del treno del clima si sono così trasformati in sale di proiezione, aule di studio, e gallerie d'arte dove film, performance e momenti educativi erano il programma quotidiano. Utile occasione di riflessione e sensibilizzazione per portare alla ribalta le questioni climatiche e fare in modo che le conseguenze non siano disastrose per il pianeta e per l'umanità, agendo prima che sia troppo tardi. Non solo in Africa, regione nella quale gli scienziati prevedono i maggiori impatti ambientali dovuti ai cambiamenti climatici, seppur la meno attrezzata per affrontarne le conseguenze, dalle migrazioni di popolazioni, alla distruzione degli habitat, dalla perdita dei raccolti all'insicurezza alimentare. Secondo l'Oxfam, network internazionale di organizzazioni impegnato nella lotta globale contro la povertà e l’ingiustizia, l'Africa è stata responsabile del 2,5% delle emissioni globali di anidride carbonica nei 104 anni tra il 1900 e il 2004, contro il 29,5% degli Stati Uniti.
Per questo l'iniziativa a cui hanno collaborato tra gli altri le Ferrovie Sudafricane, l'Ambasciata della Repubblica federale di Germania ed il British Council, ha voluto essere la cassa di risonanza per chiedere e realizzare un'ampia partecipazione della società civile ai negoziati di Durban.
Stiamo cercando di favorire l’azione al di là della COP17. L’obiettivo principale a cui stiamo puntando è l’azione individuale delle persone comuni al cambiamento climatico”. Parole di Douglas Kativu responsabile del progetto, che prosegue “Uno degli obiettivi del treno del clima è quello di educare le persone sui cambiamenti climatici,  far capire loro che cosa è la COP 17 e che tutti questi paesi arrivati a Durban sono qui per prendere decisioni sulla loro vita”. Anche attrraverso l'arte come "Lettere dal cielo" festival internazionale di cinema sperimentale dedicato al summit ONU. Spiega Kai Lossgott, curatore della kermesse, “Artisti e cineasti hanno interpretato ciò che sta accadendo nei loro cortili, ciò che hanno visto durante i loro viaggi, o le sfide che stanno affrontando oggi le nazioni a causa del cambiamento climatico […] E’ ironico che coloro che sono attualmente più colpiti dal Global Warming sono anche i meno responsabili delle emissioni di gas serra che sono a monte del problema. Molti di noi si sentono impotenti davanti alla distruzione del pianeta e le tetre previsioni per il futuro. Ma non ci sono solo brutte notizie [...] Il cambiamento climatico è l’unico movimento sociale che tocca tutti noi, indipendentemente da etnia, genere, classe, età o religione. Il cambiamento climatico è il movimento giovanile del XXI secolo e ’Lettere dal cielo’ chiede agli artisti di rispondere con le loro speranze, paure, sogni e incubi, di per realizzare una dichiarazione unitaria nei confronti del problema”.

Sito
www.climatetrain.org.za
Facebook
@ ClimateTrain

Approfondimenti

Fonte: Greenpeace Italia
 
<p>Oltre a informazioni su<em><strong> treno del clima </strong></em>su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su conferenza sul clima, conferenza sui mutamenti climatici, conferenza sul clima durban, conferenza sui mutamenti climatici durban, ambiente, mutamenti climatici, cambiamenti climatici. Puoi iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche.</p>"

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter