Denuncia del WWF: nel Parco d’Abruzzo strage di lupi

Nel territorio del Lazio, Molise e Abruzzo è in atto un vero e proprio massacro di lupi. Lo dichiara il WWF in prossimità dei festeggiamenti dei 90 anni del Parco. Le guardie forestali hanno trovato lo scheletro di un esemplare femmina, freddata a colpi di fucile nella porzione laziale della riserva e dalle analisi in laboratorio pare che avesse da poco dato alla luce dei cuccioli.
 
Lo sterminio segue l’uccisione di un altro esemplare investito da un veicolo.
Il numero degli animali morti per mano dell’uomo sale a cinque, aggiungendo i tre trovati morti mesi addietro per intossicazione.
L’associazione ambientalista sospetta che i cuccioli della lupa massacrata siano andati ad alimentare il traffico illegale. La denuncia sembra ancora più incredibile perché il bracconaggio sta avvenendo in un’area che dovrebbe essere custodita.
Il WWF avverte che l’eccidio del lupo potrebbe in futuro portare all’estinzione della specie, nel perimetro del Parco, se non si individuano i responsabili, così come si prospetta per l’orso bruno marsicano.
Il presidente del WWF Lazio, Vanessa Ranieri, esorta gli amministratori del Parco a promuovere campagne dirette a coinvolgere le popolazioni locali condannando i gesti dissennati dei bracconieri.
La critica dell’associazione riguarda anche la gestione del Parco, colpevole, a quanto pare, di essere più sensibile alle sirene politiche, che per la protezione dello sviluppo ambientale.

Fonte: Corriere Della Sera

 
<p>Oltre a informazioni su<strong> WWF, Parco d'abruzzo, lupo italiano,</strong> su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su turismo sostenibile, protezione degli animali, campagne ambinentaliste e iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>,<a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>.</p>"

Pubblicato in


Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.