Eureka!: il concorso sull’ambiente dedicato agli studenti

Il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, nell’ambito dei progetti per la diffusione della cultura chiede agli studenti delle scuole italiane di intervenire nel dibattito globale sui cambiamenti climatici attraverso la partecipazione ad "Eureka!". Un progetto multimediale per far sentire la voce dei giovani.

Che la formazione sia alla base di qualsiasi possibilità di cambiamento, scientifico o sociale che sia, è pacifico, e quindi perché non iniziare a rivolgersi direttamente agli studenti delle scuole italiane per alimentare il dibattito sui cambiamenti globali e elaborarne nuove e molteplici soluzioni? Il ministero dell’Istruzione ha deciso di farlo è ha lanciato un concorso rivolto proprio ai giovani, per dare loro la possibilità di conoscere e, di esporre il proprio personalissimo punto di vista sulla questione dei cambiamenti climatici proponendo misure contro la crescita incontrollata della domanda energetica e, in genere, sullo sviluppo di una maggiore sostenibilità nazionale.
Citando direttamente dal sito dedicato “Il concorso si svolge durante l'anno scolastico 2009-2010 e consiste nell’esprimere in forma multimediale le tue idee e considerazioni sul crescente fabbisogno energetico, sui consumi, sui possibili risparmi, sulle relazioni tra consumi, ambiente e territorio, su cosa potranno fare in futuro la ricerca e le nuove tecnologie e anche su cosa puoi fare tu personalmente.
Potrai anche proporre delle soluzioni, ad esempio indicare quali innovazioni tecnologiche sarebbero necessarie, secondo te, per risolvere questi problemi e suggerire quali comportamenti ciascuno di noi dovrebbe adottare nella vita di tutti i giorni per evitare sprechi e risparmiare, contribuendo in questo modo limitare i danni ambientali.”

visita il sito internet


Pubblicato in


Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.