Giornata della Terra 2009

Dovrebbe essere ogni giorno, per 365 giorni l’anno, la Giornata per la Terra è invece si celebra solo il 22 aprile. La giornata voluta dall’ONU per  salvaguardare il pianeta è l’occasione per gridare con forza che “la madre che ci ha dato la vita” ed il suo stato di salute vanno difesi, perché il riscaldamento globale è reale e noi siamo parte del problema.

Il 22 aprile di ogni anno viene celebrata in vari paesi del mondo la festa dell'Earth Day. Si tratta di un evento organizzato in modo informale e indipendente da iniziative di natura governativa ed è dedicato a promuovere la salute ambientale del nostro pianeta. Le campagne dell'Earth Day Network ogni anno sono centrate su un problema di carattere globale e sulle relative soluzioni sostenibili.
La prima edizione dell'Earth Day ebbe luogo nel 1970 negli Stati Uniti d'America. A quel tempo rappresentò una delle più grandi mobilitazioni sui temi della protezione ambientale nel Nord America, con il coinvolgimento di oltre 20 milioni di persone in una serie di manifestazioni che contribuirono decisamente alla creazione della Environmental Protection Agency (EPA) ed al varo del Clean Energy Act. Trentanove anni dopo, 174 paesi del mondo continuano a celebrare l’Earth Day, la giornata della Terra, dedicata alla riflessione sullo stato di salute del pianeta e alla sensibilizzazione e all’informazione dei rispettivi cittadini. L’edizione 2009 è caratterizzata dal lancio di una grande campagna di sensibilizzazione denominata dagli organizzatori "Green Generation Campaign”, i cui punti fondanti sono rappresentati dallo sviluppo dell’uso delle energie rinnovabili e del progressivo abbandono della nostra dipendenza dai combustibili fossili. Come ogni anno la volontà dell’iniziativa è anche quella di promuovere l’impegno personale di ognuno di noi, ad un consumo responsabile e sostenibile, e dei governi alla creazione di un'economia verde capace di creare milioni di posti di lavoro, trasformando anche il sistema educativo globale in un sistema educativo ecologico. In tutto il mondo sono numerosi gli eventi in programma, persino la NASA partecipa alle celebrazioni rendendo disponibili una serie di immagini ad alta definizione della Terra scattate dalla Stazione Spaziale Internazionale. Le foto saranno disponibili sul sito web, www.nasa.gov/ntv. In Italia uno dei principali promotori e il National Geographic che propone una serata, sul canale 402 di Sky a partire dalle 19:00 con filmati e documentari. A Roma  Ben Harper e i Relentless 7, i Subsonica, Nneka e Bibi Tanga & Le Professeur Inlassable, salgono sul palco di Piazza del Popolo per un concerto gratuito organizzato da Nat Geo Music Live. Contemporaneamente in Sicilia e Siracusa, prende il via il G8 Ambiente che vedrà presenti fino al 24 aprile i ministri dell’Ambiente dei paesi del G8 assieme a quelli di Cina, India, Brasile, Messico, Indonesia, Sudafrica, Australia, Repubblica di Corea, Egitto e gli organi della Comunità Europea, impegnati sul fronte “della lotta ai cambiamenti climatici e della conservazione della biodiversità”. La Disney in concomitanza con le celenrazioni, esce in anteprima nelle sale cinematografiche con  il primo film della nuova etichetta, Disney Nature.” Earth – La nostra terra”, la straordinaria avventura di tre madri e dei loro piccoli e con un Topolino completamente ecologico, dal contenuto alla carta. Anche Il Sole 24 ore partecipa all’iniziativa, dal 21 aprile le emissioni di CO2 legate al ciclo di vita saranno compensate con la creazione e la tutela di nuove foreste nel Parco del Ticino, Madagascar e Costa Rica grazie alla collaborazione con Lifegate e Lexmark. Anche la musica fa la sua parte dal 21 aprile sarà in rotazione nelle radio "Il Gigante", il nuovo singolo dei Rio con la collaborazione di Fiorella Mannoia e Paolo Rossi, con l'obiettivo di parlare di ambiente, attraverso la prima canzone a Impatto Zero®, cioè che aderisce al progetto di Lifegate per la ripopolazione delle foreste in Costarica. Infine per l’occasione anche Adriano Celentano torna in video, infatti Sky Uno presenterà il suo lavoro “Sognando Chernobyl” realizzato come sottolinea lui stesso “per far vedere cosa potrebbe succedere se il mondo continuasse a camminare nel modo in cui sta pericolosamente rotolando”.
La speranza è che sia la nostra coscienza e l’agire dei governi a fare si che l’inquinamento cali e non diventi un pericolo e non la recessione, come riportato da un interessante articolo di Repubblica.

Per informazioni e approfondimenti: http://www.earthday.org/

Alcuni link per i più piccoli

Fonte: Effetto Terra, Repubblica, Leggo, Eco blog, Decrescita.com, Lifegate

Oltre a informazioni su <em><strong>Giornata della Terra 2009</strong></em>, su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su earth day, earth la nostra terra, disney, Green Generation Campaign e iscriverti a <a href="http://www.effettoterra.org/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="http://www.effettoterra.org/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="http://www.effettoterra.org/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="http://www.effettoterra.org/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche."

Pubblicato in


Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.