Global Wind Day: tocca al vento

Il 15 giugno è la giornata del vento, organizzata dall’Unione Europea, dall’Associazione Energia Eolica Europea (EWEA) e dal Consiglio Mondiale dell’Energia Eolica (GWEC), si manifesterà con eventi in tutto il mondo, per una delle rinnovabili più utilizzate, il vento.

La Global Wind Day è giunta alla seconda edizione, e come l’anno scorso saranno diverse e globali le manifestazioni di sostegno all’energia eolica nel mondo. L’Unione Europea inaugurerà la giornata presentando una turbina eolica di dimensioni enormi, alta quasi 30 metri e dal peso di 4 tonnellate, produrra 1-1,3 Mw di energia pulita, sufficiente per dare elettricità ad oltre 760 famiglie,  al centro dello European Council Justis Liptus building di Bruxelles. Poi nel corso delle ventiquattro ore prenderanno vita le diverse iniziative consultabili sul sito della giornata. Centinaia nel mondo e 24 in Italia, quasi tutte localizzate intorno a Roma dall’ANEV (Associazione Nazionale Energia del Vento). Ma come sempre, in occasione delle varie giornate mondiali, si moltiplicheranno le iniziative di enti, associazioni e singoli non valorizzate sul programma ufficiale, ma fondamentali per far accrescere la consapevolezza tra i cittadini sull’importanza delle energia rinnovabili.
Tra le iniziative ufficiali L’EWEA ha organizzato la campagna “adotta una turbina“, dove l’associazione europea dà l’opportunità a tutti di far sentire la propria partecipazione, completamente gratis, adottando “a distanza” una turbina eolica. Un modo come un altro per far partecipare direttamente i cittadini, infatti basterà cercare sulla mappa interattiva, la turbina che si vuole adottare tra le migliaia presenti in tutta Europa (in Italia sono 3051), e cliccare su “adotta la turbina”, al termine dell’operazione, il nome dell’utente apparirà come legenda alla mappa.
In occasione della giornata del vento, vengono anche diffuse le cifre della diffusione nel mondo: l’Italia è terzo produttore europeo di energia eolica, con cifre da far invidia a molti, stimate in 25 mila posti di lavoro, diretti o nell’indotto, e un totale di 4.844,80 Mw di potenza installata, che la posiziona dietro a  Spagna e Germania. Nell’ultimo anno la produzione di energia eolica è raddoppiata rispetto all’anno precedente, ed ha registrato un incremento per il decimo anno consecutivo. Buone anche le performance di Romania, Bulgaria e Inghilterra (più off shore che on shore). Come era facile prevedere, la Germania sarà il mercato migliore per l’industria eolica nel 2010.
Da quando, nel 1999, è partita la corsa all’eolico, la potenza installata in Italia è aumentata di circa 20 volte, ma l’Anev  si è detta nei giorni scorsi preoccupata per i provvedimenti che verranno inseriti nelle prossime manovre finanziarie, uno su tutti l’eliminazione dei certificati verdi. Il rischio è che le aziende impegnate nella sostenibilità vengano penalizzate e che l’investimento per produrre con fonti rinnovabili venga meno.  Si stima che le installazioni di rinnovabili, diminuiranno l’Italia scivolerà dal terzo al quinto posto in Europa per produzione eolica nelle previsioni al 2020.

Fonti: Ansa, EWEA,GWEC, ANEV

 

Oltre a informazioni sulla <strong>Global Wind Day</strong> , su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su energie rinnovabili, sostenibili,fotovoltaico, eolico, solare e iscriverti a <a href="http://www.effettoterra.org/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="http://www.effettoterra.org/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="http://www.effettoterra.org/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="http://www.effettoterra.org/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche. "

Pubblicato in


Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.