Grazie alla carta e al cartone riciclati, quest'anno avremo 22 discariche in meno

Presentato il tredicesimo Rapporto del Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi, il riciclo ha impedito la costruzione di 22 discariche, confermando un dato in crescita ormai da decenni. Un ottimo risultato, arricchito dai dati più che incoraggianti del riciclo del vetro.

Sono dati confortanti per il nostro paese dove la parola rifiuti è binomio di emergenza. La Comico (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica) ha presentato il tredicesimo rapporto sul riciclo di carta, cartone e cartoncino dimostrando come sia possibile evitare la costruzione di nuove discariche con due semplici antidoti: la raccolta differenziata e il riciclo.
Secondo i dati ufficiali Comieco a fronte di oltre 4,6 milioni di tonnellate di imballaggi immessi al consumo, la percentuale di materiale avviato al riciclo è pari al 70% dell'immesso al consumo mentre il dato complessivo di recupero si attesta al 78 % (percentuale che comprende anche il recupero energetico). E' stato così superato l'obiettivo del 60% di riciclo di materiale fissato dall'Unione Europea.
Nel 2007 la differenziata di settore è aumentata del 3,8% rispetto al 2006, confermando l'andamento decennale. Inoltre le 2,62 milioni di tonnellate dello scorso anno hanno evitato la costruzione di ben 22 discariche.
L'aumento complessivo è stato di oltre 92 mila tonnellate, di cui 41.600 (+7%) al Centro, 27.000 (+1,8%) al Nord, e 23.500 (+5,7%) al Sud. Da sottolineare la performance del Sud che nel suo complesso fa segnare un aumento percentuale pari quasi a quello del Nord.

Nel 2008 Comieco prevede che il trend della raccolta di carta e cartone aumenterà ancora del 8% circa sul 2007.
I benefici della raccolta differenziata di carta e cartone in Italia: 1,6 mld di euro; il dato comprende:

  • gli aspetti economici, ossia i costi (o mancati benefici) e i benefici (mancati costi) connessi alla realizzazione del sistema di raccolta-riciclo di carta e cartone;
  • gli effetti ambientali, mediante la monetizzazione dei costi (mancati benefici) e dei benefici (mancati costi) ambientali legati al sistema di raccolta-riciclo;
  • le ricadute socio-economiche, attraverso la stima monetaria del maggiore o minore indotto legato alla raccolta-riciclo della carta e cartone.

Anche i dati del riciclo del vetro sono più che incoraggianti, nel 2007 sono state 1.303.259 le tonnellate di rifiuti da imballaggio in vetro riciclate in Italia. Lo ha reso noto il Coreve, il Consorzio recupero vetro, che ha evidenziato come questo dato abbia consentito un risparmio energetico di 287.763 TEP (tonnellate equivalenti in petrolio), corrispondenti a 2.100.398 barili di greggio; a questo risparmio si associa, inoltre, una riduzione di 780.771 tonnellate di emissioni di CO2. Con questi dati  si è raggiunto in anticipo l'obiettivo di riciclo del 60%, fissato dal Codice ambiente (Decreto Legge 152/06) al 2008.

Rapporto completo

Fonte: Comieco, Coreve

Oltre a informazioni sul <strong>riciclo della carta e del vetro</strong>, su Effetto Terra, puoi trovare informazioni sulla raccolta differenziata, il riuso, il riciclo e iscriverti a <a href="http://www.effettoterra.org/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="http://www.effettoterra.org/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="http://www.effettoterra.org/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="http://www.effettoterra.org/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche."

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter