I costi del traffico

Ogni anno i cittadini romani trascorrono in auto, per i soli tragitti urbani oltre 500 ore del loro tempo, e i torinesi 450 ore, 180 delle quali perse in code e rallentamenti per un costo annuale totale di oltre 40 miliardi di euro. È quanto emerge da un' indagine condotta dall'Aci, l'Automobile club d'Italia, in quattro città campione, Roma, Milano, Torino e Genova.
Se è palese l'incidenza del traffico su strada degli spostamenti e della quantità delle vetture circolanti sull'ambiente e sulla salute dei cittadini, oggi possiamo quantificare con certezza il costo complessivo del traffico nelle grandi metropoli. L' Automobile club d'Italia attraverso uno metodo di ricerca che prende in esame le rilevazioni dirette effettuate a gennaio e l'analisi dei dati provenienti dai dispositivi di localizzazione GPS installati a bordo dei veicoli assicurati con polizze satellitari, è stata in grado di quantificare ed elaborare il flusso e il tempo del traffico nelle città di Roma, Torino, Milano e Genova. I dati sono allarmanti: il traffico di auto, non solo inquina, ma il tempo perso in code e spostamenti urbani è di 500 ore e costa agli italiani 40 miliardi di euro all'anno. Nello specifico il rapporto dice che  i romani per i tragitti urbani "vivono" in auto 503 ore, i milanesi 498 ore, 450 ore i torinesi e 380 ore i genovesi. Il tempo sprecato in code e rallentamenti è Roma con 252 ore, Milano con 237, Torino con 180, Genova con 178. Secondo l'indagine Aci, infine, il tempo perso in città a causa del traffico e della congestione stradale costa agli automobilisti italiani oltre 40 miliardi di euro all'anno. L'indagine dell'Aci è stata illustrata durante l'inaugurazione della Centrale di Informazione sulla mobilità stradale "Luce Verde-Infomobilità" Roma. Si tratta di un servizio via radio che, commenta il presidente dell'Aci Enrico Gelpi, "se fosse adoperato dalle maggiori amministrazioni locali del Paese, consentirebbe agli automobilisti italiani un risparmio di tempo valorizzabile in 16 miliardi di euro". All'indagine, si devono sommari altri costi rispetto a quelli indicati, come ad esempio la salute dei cittadini, l'inquinamento e la vivibilità delle città in oggetto, rendendo ancora più urgente una politica di mobilità sostenibile fatta di mezzi alternativi, servizi di trasporto pubblico puliti ed efficienti e un maggior investimento nelle politiche urbane, in materia di viabilità, da parte delle amministrazioni locali.

Fonte: Aci, Quattroruote

<span style="font-size: 7.5pt; font-family: Verdana">Oltre a informazioni sul <strong>traffico</strong>, emissioni CO2, inquinamento, su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su mobilità sostenibile, e iscriverti a <a href="http://www.effettoterra.org/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="http://www.effettoterra.org/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="http://www.effettoterra.org/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="http://www.effettoterra.org/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche.</span>"

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter