L’anno senza inverno e senza informazione climatica

Nell’ambito della 17. edizione di Cinemambiente Luca Mercalli illustra i dati poco confortanti dell’ultimo rapporto sui cambiamenti climatici dell’IPCC. Introdotto dal direttore di CinemAmbiente Gaetano Capizzi, il meteorologo spiega perché la reazione globale è ancora troppo lenta. Giovedì 5 giugno 2014, Torino - Circolo dei Lettori, Via Bogino 9 - ore 18:00.
 
Un Ecotalk in cui Luca Mercalli illustra i dati dell’ultimo rapporto di valutazione sui cambiamenti climatici dell’Ipcc (Intergovernmental Panel on Climate Change), tenutosi a Berlino lo scorso aprile.
Sebbene la consapevolezza dei problemi ambientali e climatici tra l’opinione pubblica sia cresciuta negli anni, la reazione globale è ancora troppo lenta in rapporto alla velocità dei cambiamenti in atto. Ogni ritardo nell’attuazione di politiche ambientali efficaci renderà gli effetti benefici per l’ambiente e l’umanità più tardivi e marginali, mentre i costi saliranno e i danni potranno diventare irreversibili. Bisogna agire a tutti i livelli con interventi per ridurre l’emissione di CO2 di industrie e trasporti, il miglioramento degli standard energetici nell’edilizia, politiche sulla gestione del territorio e sull’afforestazione, cambiamenti nelle modalità di investimento finanziario nel settore energetico. Introduce l’incontro Gaetano Capizzi, direttore di CinemAmbiente.
 
Fonte: circololettori.it; cinemambiente.it
 

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter