La Grande Macchina del Mondo viaggia veloce

Il Gruppo Hera ogni anno propone uno dei più interessanti percorsi di educazione ambientale attraverso un progetto didattico "La Grande Macchina del Mondo”, rivolto alle scuole dell’infanzia primarie e secondarie di primo grado del territorio servito da loro.

La Grande Macchina del Mondo e un percorso di educazione ambientale dedicato ai più piccoli, che coinvolge oltre 3.600 classi, 8.500 insegnanti e oltre 100.000 alunni nelle scuole dei territori di Modena, Bologna, Ferrara, Imola, Faenza, Ravenna, Forlì, Cesena e Rimini, oltre che Padova, Trieste, Udine e Gorizia.
Il percorso didattico è gratuito ed è stato realizzato da un team educativo formato dalle più importanti realtà operanti nel campo della didattica ambientale.

La proposta nasce da libri scolastici e affronta temi come l’economia circolare, gli obiettivi dell’Agenda 2030 e il plasticfree, con metodologie all'avanguardia e coinvolgenti sulle tematiche ambientali, idriche ed energetiche, anche attraverso spettacoli, laboratori, giochi di ruolo e nuove modalità della didattica interattiva. I percorsi si sviluppano con un incontro a scuola coinvolgendo direttamente bambini e ragazzi.
Education Day è stata la grande novità di quest’anno, con il tema La Grande Macchina del Mondo, all’evento,  una Lectio magistralis del Prof. Mario Tozzi, in qualità di primo ricercatore CNR hanno partecipato quasi 200 docenti. Gli insegnati e coloro che non sono riusciti ad accedere ai laboratori possono trovare un educational box sul sito dedicato al progetto, per la realizzazione di percorsi didattici in autonomia, si possono trovare inoltre anche le schede stampabili per verificare l’effetto dei progetti e la valutazione dei temiin classe.

La Grande Macchina del Mondo è in linea con gli obiettivi dell’Agenda Onu 2030 e vuole contribuire, attraverso la realizzazione di un percorso educativo innovativo nel sostenere la scuola e i futuri cittadini a sviluppare consapevolezza sui temi della sostenibilità ambientale.
In una situazione in cui l’Unione Europea ha appena approvato la svolta verde del Green Deal per raggiungere la neutralità climatica e l’impatto zero sul clima entro il 2050 e dove anche al recentissimo Forum economico mondiale si è discusso dei cambiamenti climatici in corso, si è individuato nell'educazione ambientale uno strumento indispensabile e efficace  per le scuole da cui partire per educare il futuro.

Fonte: www.gruppohera.it/scuole


Pubblicato in


Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.