Le 150 ragioni tecniche del Movimento No Tav

In questi giorni si torna a parlare con insistenza della linea ad alta velocità Torino Lione perchè la popolazione della Val di Susa presidia l'area dei futuri cantieri alla Maddalena a Chiomonte. L'associazione ambientalista. Pro Natura ha pubblicato sul web un opuscolo che snocciola 150 ragioni tecniche per opporsi al Tav in Valle di Susa. Un contributo che va letto per conoscere a fondo le ragioni di una popolazione che difende il proprio territorio.
Estensore dell’elenco è Mario Cavargna, presidente della sezione piemontese della federazione ambientalista. Snocciolati i motivi del “No” all’infrastruttura ferroviaria – dall’insostenibilità dei costi alle critiche al progetto, toccando la caduta del traffico merci sulla direttrice alpina della valle di Susa e chiudendo con i problemi del lavoro e i nodi irrisolti del progetto – Emilio Delmastro, presidente di Pro Natura Torino illustra: «Per i 150 anni dell’unità di Italia, è venuto in mente di redigere questo elenco, al momento ancora non pubblicato in formato cartaceo, ma diffuso soltanto via posta elettronica».

fonte: Pronatura, notav torino


Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter