Lester Brown “Piano B 3.0” - Mobilitarsi per salvare la civiltà

«Il passaggio dal mondo industriale allo stadio successivo della sua evoluzione non è una sciagura, ma una meravigliosa opportunità». «È qualcosa che riguarda la capacità di guida, l'etica, l'immaginazione, il coraggio: tutte qualità che non appartengono ai modelli per calcolatore, ma al cuore e allo spirito umani».

Ogni cosa ha un prezzo nel mercato globale, anche il pianeta. Petrolio alle stelle, generi alimentari dai costi proibitivi, aumento smisurato della popolazione, surriscaldamento del pianeta: il modello del consumo “usa e getta” gioca ormai a carte scoperte. Mai come oggi, infatti, i segni esercitati dalla pressione umana sono evidenti, un'impronta (indelebile?) che ha trasformato tra il 75 e l'83% delle terre emerse, nonché il 41% degli ecosistemi marini. «L'impatto che la continua crescita quantitativa e qualitativa della nostra specie esercita su tutte le complesse sfere del sistema Terra è veramente preoccupante» scrive Lester Brown. «Nessuna persona sensata può dubitare del fatto che i modelli di sviluppo socioeconomici dominanti siano insostenibili rispetto alle capacità del pianeta di supportarci e sopportarci e che, quindi, sia necessario un urgente cambiamento di rotta».
Non abbiamo bisogno di leggere un libro per rendercene conto, ma le pagine di “Piano B 3.0” descrivono bene l'ampiezza del vortice che ci sta inghiottendo. L'ambiente rigetta questo sviluppo insostenibile, vicino (troppo vicino) a un punto di non ritorno. È il momento di fermarsi, di riflettere a una soluzione. Per la prima volta nella storia dell'umanità è la nostra civiltà ad essere minacciata. Ma per la prima volta è la nostra stessa civiltà che può prendere in mano le redini del suo destino. Con il coraggio delle nostre scelte e la forza delle nostre convinzioni abbiamo l'opportunità unica di cambiare il mondo, questo ci dice Lester Brown. Eliminare la povertà, ripristinare gli ecosistemi, riequilibrare la popolazione, migliorare l'efficienza, puntare su energie pulite, tagliare le emissioni, ripensare i parchi auto, riciclare, riusare, differenziare: ecco il “piano B”. Tutto parte da noi, che abbiamo scelto di mobilitarci per salvare il pianeta.

Lester Brown
Piano B 3.0
Mobilitarsi per salvare la civiltà

Edizioni Ambiente, Milano 2008
352 pp., 18 euro


Pubblicato in


Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.