Limonene e CO2: L’innovazione ecosostenibile della plastica passa dall’ambiente

Già da tempo, il BPA  (abbreviazione di bisfenolo A) una molecola usata per la produzione di policarbonati: materia usata per la produzione di plastiche chiare, era finito sotto la lente d’ingrandimento dell’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA).
 
Secondo un rapporto dell’EFSA, il contatto ravvicinato con cibi e bevande, nel tempo, provocherebbe la migrazione di micro particelle che inevitabilmente andrebbero a danneggiare l'apparato endocrino e il sistema ormonale.
La presunta tossicità del BPA insieme ai provvedimenti adottati dall’EFSA, dopo la pubblicazione dei dati biennali del National Toxicology Program dove oltre ad essere state rimodulate le dosi giornaliere tollerabili (DGT) e proibirne l’uso per la produzione di biberon, ha portato un gruppo di studiosi dell'Istituto di ricerca chimica della Catalogna a trovare delle soluzioni per sostituire il “BPA” con dei materiali che non apporterebbero effetti dannosi all’organismo umano.
Lavorando sulla produzione di “Policarbonati” sono addivenuti alla conclusione che, utilizzando il limonene: un idrocarburo contenuto nella buccia degli agrumi e l’anidride carbonica, si può offrire un’alternativa più sostenibile.
La ricerca, pubblicata sulla rivista ACS Catalysis,  segue un “approccio sequenziale” orientato verso la sintesi di un reagente ampiamente utilizzato nella sintesi organica (dicarbonato di poli limonene) (PLDC).
Utilizzando l'ossido limonenolo (LO) facilmente disponibile e l’anidride carbonica come reagenti rinnovabili insieme a un complesso Al (III) stabile in aria come catalizzatore per gli alcheni-ricchi poli (limonene) carbonato (PLC) è possibile costruire un valido sostituto.

Fonte:www.ansa.it; www.lastampa.it;
<p class="MsoNormal">Oltre a informazioni su  bpa, bisfenolo a, autorità europea per la sicurezza alimentare, efsa, rapporto efsa, su Effetto Terra puoi trovare informazioni su national toxicology program, istituto di ricerca chimica della catalogna, limonene, idrocarburo buccia agrumi, pldc e iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche.</p>"

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter