LVIA al Forum Mondiale dell'Acqua di Marsiglia: il nostro contributo al dibattito mondiale sul diritto all’acqua e all’igiene

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il contributo al dibattito mondiale sul diritto all’acqua e all’igiene dell'Associazione di Solidarietà e di Cooperazione Internazionale LVIA con sede a Torino, in vista del prossimo Forum Mondiale dell'Acqua che si svolgerà a Marsiglia dal 12 al 17 marzo 2012.
 
Tra le ong italiane partecipanti al Forum, la LVIA sottolinea cone in passato sia stato evidenziato un deficit di rappresentanza e democrazia all'interno di questa consultazione. Una questione chiave è, dunque, se la partecipazione delle Organizzazioni della Società Civile insieme agli altri attori porti un valore aggiunto e delle posizioni coerenti sulle quali fare alleanza con attori istituzionali, o sia dannoso per la promozione delle istanze promosse da società civile e altri attori. In risposta al Forum istituzionale viene realizzato un Forum Alternativo Mondiale dell’Acqua, promosso da movimenti la cui composizione è molto variegata sia per i contenuti che per l’attitudine al dialogo con le istituzioni e gli attori della politica dell’acqua, ma che sin dal Forum in Messico ha intrattenuto delle relazioni con governi, autorità locali, ONG e istituzioni internazionali.
La LVIA ritiene sia necessario esporsi negli ambiti decisionali importanti con un messaggio forte e chiaro la cui elaborazione deve essere il risultato di un lavoro in rete per incidere sugli orientamenti delle politiche e sull’impegno internazionale in vista di realizzare l’effettivo godimento del diritto all’acqua e all’igiene, sulla base dei seguenti principi, frutto di una condivisione con molti partner internazionali nel corso di Forum organizzati in Africa Occidentale:
 
  • L’acqua è un bene pubblico, in nessun caso può essere trattato come una merce e la sua gestione non deve dar luogo a profitto che non sia reinvestito per il miglioramento del servizio.

 

  • L’acqua deve essere gestita pubblicamente con controllo comunitario, specie in ambito rurale. La gestione privata dei servizi idrici senza alcun controllo democratico rappresenta pertanto un elemento di forte squilibrio e contraddizione.

 

  • Nel rispetto del principio di sussidiarietà appoggiamo politiche di investimento e di fornitura di servizi igiene idrici e igienico-sanitari in favore delle fasce marginali di popolazione e nelle aree più vulnerabili, per garantire a tutti il diritto ad acqua e igiene.

 

  • Sosteniamo la ricerca e l’implementazione di una pluralità di opzioni tecniche per promuovere soluzioni semplici e robuste e per favorirne il controllo locale e la sostenibilità.
Maggiori informazioni nel documento:

Il documento è stato realizzato con il contributo dei partner internazionali nel corso del Forum realizzato a Ouagadoougu, Burkina Faso, dal 20 al 22 dicembre 2011.

 

Link:

Forum Mondiale dell'Acqua: www.worldwaterforum6.org

Forum Alternativo Mondiale dell'Acqua: www.fame2012.org

LVIA solidarietà e cooperazione internazionale: http://www.lvia.it/


Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter