Memori: il dispositivo che proteggere l’arte dall’inquinamento atmosferico

L'inquinamento è uno dei principali nemici invisibili delle opere d'arte. Grazie al lavoro di un team Mondiale per la ricerca sull’aria è arrivato Memori, un dosimetro sensibile al clima.
 
Memori (Measurement, Effect Assessment and Mitigation of Pollutant Impact on Movable Cultural Assets), nato dopo tre anni di ricerche coordinate dall'istituto Norvegese per la ricerca sull'aria, ha coinvolto 14 enti di altrettanti paesi tra i quali figura anche il Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale dell'Univerità di Pisa, per la sua messa a regime. Memori è un dosimetro sensibile al clima, alla luce e ai gas inquinanti foto-ossidanti e acidi, capace di trasmette i dati ad una piattaforma web che esegue l'analisi dei parametri rilevati in tempo reale, permettendo così di intervenire tempestivamente prima che eventuali danni agiscano in modo visibile sulle opere d'arte.
Il dispositivo è stato già testato in 16 musei europei, fra cui la Tate Gallery di Londra, lo Stibbert di Firenze, il Museum of Cultural History di Oslo e il Musée National Picasso a Parigi, ed ora è pronto per la commercializzazione. “Si tratta di un risultato molto importante – sottolinea Maria Perla Colombini, professoressa dell’Università pisana - perché evidenzia come il monitoraggio della qualità dell'ambiente sia fondamentale anche all'interno delle teche dove sono conservati dipinti e altri oggetti policromi, dato che è proprio al loro interno che le concentrazioni di acidi organici possono essere estremamente elevate. Questo ci dice che per proteggere un dipinto prezioso non basta sigillarlo all'interno di una cornice o teca microclimatica, ma bisogna continuare a monitorare la qualità dell'aria al loro interno, per assicurare le migliori condizioni di conservazione possibile per il nostro patrimonio pittorico”.
Fonte: lanazione.it
 
 

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter