Ministero della Salute: 10 suggerimenti per non sentire caldo dopo i pasti

Il Ministero della Salute diffonde 10 rimedi utili, elencati in una guida ministeriale, per combattere a tavola la calura estiva. I beni primari consigliati da consumare frequentemente sono la verdura e la frutta.
 
Nella nota si puntualizza che non bisogna saltare nessuno dei tre pasti giornalieri a cominciare dalla prima colazione, considerata il più importante apporto nutrizionale giornaliero.

Per il pranzo e per la cena occorre indirizzare la preferenza verso quegli alimenti, di differente cromaticità (colore) e caratteristiche, costituiti prevalentemente da acqua, come la frutta, la verdura e gli yogurt purché non siano grassi. Non ingerire cibi assai conditi, ma alimenti agevolmente assimilabili. Il consumo quotidiano di frutta è essenziale.

Custodire i cibi così come specificato dai prodotti, evitando di tenerli a lungo in frigorifero. È consigliabile non esagerare con il sale e utilizzarne al massimo 5 grammi quotidiani.
Per i vacanzieri si raccomanda di non consumare banchetti composti di primo, secondo e contorno, ma “accontentarsi” di piatti singoli costituiti da verdure di stagione.

Per concludere, bere almeno un litro e mezzo d’acqua al giorno, indispensabile per l’idratazione del corpo e limitare al massimo il consumo di bibite zuccherate o alcoliche.

Fonte: Ministero della Salute

 
Leggi anche:
 
<p>Oltre a informazioni su come <strong><em>difendersi dal caldo,</em></strong> su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su estate, acqua di Sant'Elia, mangiare e iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche.</p>"

Pubblicato in


Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

Contenuti più visti