Nel 2069 il cambiamento climatico mondiale sarà irreversibile

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Nature, il cambiamento climatico irreversibile potrebbe iniziare dall’anno 2069. Ciò significa che le temperature non potranno più tornare alla media che era stata mantenuta negli ultimi 150 anni.
 
Lo studio di alcuni ricercatori dell’Università delle Hawaii pubblicato su Nature, basato su modelli e programmi informatici che tentano di riprodurre la fisica del sistema climatico, ha dimostrato che l'aumento delle temperature cambia a seconda delle aree geografiche. Secondo i risultati in Indonesia il cambiamento avverrà già nel 2020, e in Messico nel 2031. In Cina, nel 2046, negli Stati Uniti, nel 2047, mentre in Brasile, nel 2050. Per quanto riguarda i Paesi europei, l'Italia dovrà dire addio alle temperature attuali nel 2044, la Gran Bretagna, nel 2050, la Francia nel 2054 e la Germania, nel 2061.
L'unico modo per rallentare il global warming è adottare misure più efficaci per contenere le emissioni di gas serra: in questo caso, il punto di non ritorno sarebbe fissato al 2069. Il 'climate change' per gli esperti sarebbe quindi un processo irreversibile, ma riuscire a ritardarlo di 20 o 25 anni permetterebbe agli esseri umani di adattarsi alle nuove temperature. Inoltre, nuove tecnologie potrebbero contribuire a ridurre ulteriormente le emissioni.
Camilo Mora l'autore della ricerca dell’università di Hawaii ha detto: “l'anno più freddo del futuro sarà più caldo di qualunque altro mai registrato nella storia recente. Pensate al momento più caldo che avete vissuto, molto presto sarà la norma. A New York, per esempio, le medie potrebbero raggiungere valori superiori alle massime di oggi. E ancora peggiore è la situazione nelle zone tropicali, dove le temperature record verranno toccate ancora prima, tra il 2020 e il 2030”.
Fonte: lescienze.it
 
 

Pubblicato in


Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.