Regione Piemonte, il biologico paga

La coltivazione biologica nasce dall'esigenza di avere dei prodotti più sani e "naturali", ad alta qualità nutrizionale oltre che genuini, rispettando l'ambiente ed evitando ogni forma di inquinamento che possa derivare dalla attività di produzione...

... A differenza delle industrie alimentari che producono cibo usando medicinali chimici e  ogni sorta di concime (sempre chimico)  "macchiando" l'aria che respiriamo.
Per favorire le aziende agricole che hanno effettuato la conversione dal sistema di produzione convenzionale a quello biologico, la regione Piemonte ha stanziato un contributo  riguardante gli anni 2005 e 2006; Le domande di partecipazione al bando, dovranno essere effettuate entro e non oltre il 30 Aprile 2007 tramite il servizio on-line Sistema Piemonte e previa registrazione al portale, o rivolgendosi ad un CAA (Centro Autorizzato di Assistenza Agricola).
Entro sette giorni dall'invio telematico della domanda, copia cartacea della stessa, sottoscritta dal richiedente, andrà presentata all'autorità competente per territorio sulla base della sede legale dell'azienda.
Le autorità competenti sono:
* Provincia di Torino  
* Comunità Montana Alto Canadese
* Comunità Montana Val Chiusella 
* Comunità Montana Valle dell'Orco e Soana,
* Comunità Montana Valle Sacra,
* Comunità Montana Val Ceronda e Casternone
* Per le altre Comunità Montane l'Ente di riferimento è la Provincia di Torino.  

Per maggiori informazioni: http://www.provincia.torino.it/agrimont/bandi_scadenze/  


Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter