In Scozia nascerà il parco eolico più grande del mondo

Il Guardian riferisce che saranno presto concessi i permessi alla Moray Offshore Renewables per costruire nel nord della Scozia, la centrale eolica più grande del mondo. Metà della domanda d’energia del Paese potrebbe essere soddisfatta dalle fonti rinnovabili.

 
Un parco eolico di trecento km quadrati con 339 turbine capaci di produrre 1,5 Gigawatt di elettricità che coprirebbe il 40% delle abitazioni del Paese. E’ questo il progetto che dovrebbe essere realizzato nel 2018 in Scozia per mano della compagnia Moray Offshore Renewables Ltd con un investimento di quasi 7 miliardi di euro.

La centrale sarà posta a oltre 12 miglia dalla costa e quando entrerà in funzione eviterà, a differenza delle centrali a carbone, che siano dispersi nell’atmosfera tra i 3,5 e i 4,5 milioni di tonnellate di anidride carbonica. Il miliardario americano Donald Trump dovrà rivedere le sue idee perché avrebbe voluto costruire nella stessa zona un nuovo campo da golf e si è scagliato pubblicamente contro il progetto perché rovinerebbe la vista del resort di sua proprietà dove dovrebbe nascere il prato verde.
Trump ha definito le turbine: “suicidio finanziario”, mentre il piano energetico scozzese vuole che entro il 2020 l’energia sia al 100% proveniente da fonti rinnovabili.

Fonte: The Guardian, Ansa, Agi

 
<p>Oltre a informazioni su<strong> Scozia e Eolico,</strong> su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su energie rinnovabili, quinto conto energia, fiere eco e iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>,<a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>.</p>"

Pubblicato in


Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.