Zuppa di pinne di squalo? una firma per il no dell'UE

Da Piero e Alberto Angela ad Andrea Camilleri, da Lillo e Greg ad Alessandro Preziosi, da Carlo Petrini ad Alessandra Sensini, l'appello di "Shark alliance" per sostenere il divieto di rimozione delle pinne degli squali in mare, senza alcuna eccezione, si arricchisce della voce del mondo della cultura, del cinema e dello spettacolo italiano.
 
Alzino la mano quanti conoscono la pratica del finning? Crudele e spietato, il finning rappresenta uno dei maggiori ostacoli a una vera e propria pratica della pesca sostenibile nei mari europei. Dove molti degli squali che finiscono quotidiamente nelle reti dei pescherecci, vengono rigettati in mare dopo che ne sono state tagliate le pinne. Considerate una prelibatezza nella cucina asiatica, la zuppa di pinne di squalo rappresenta una delle portate più ricercate, sono vendute a centinaia di euro al chilogrammo dai compratori cinesi e del sud est asiatico. Un incentivo per i pescatori di quei paesi anche europei, in particolare la Spagna (come riportato sul sito www.sharkalliance.org), che vi vedono un facile e veloce guadagno, senza riflettere sui danni ambientali. Infatti se in molti paesi il finning e vietato, i regolamenti comunitari, non sono del tutto precisi e drastici in merito a questa pratica. Attualmente una deroga contenuta nel Regolamento comunitario consente di rimuovere le pinne degli squali a bordo dei pescherecci europei, rendendo di fatto inefficaci i controlli che vengono effettuati sulle attività in mare aperto.
Proprio contro questa deroga è volta l'azione di Shark Alliance, una coalizione di oltre 100 organizzazioni dedite alla protezione, su base scientifica, delle popolazioni di squali. Fondata e coordinata dal Pew Environment Group, il ramo del Pew Charitable Trusts che si occupa di tutela dell’ambiente, l'ONG che opera per porre fine alla pesca eccessiva nelle acque di tutto il mondo, si sta muovendo in questi giorni anche sul suolo italiano per perorare la causa del divieto assoluto della pratica del finning nell'Ue.
In particolar modo rivolgendosi agli europarlamentari italiani che questo 22 novembre saranno chiamati a Strasburgo per votare proprio su questo tema, attraverso una petizione online.
 
Per firmare la petizione
Fonte: Shark Alliance
 
<p>Oltre a informazioni su <strong><em>finning, squali</em></strong>, su Effetto Terra puoi trovare informazioni su legge pesca ue, pesca sostenibile, squali, shark alliance, zuppa di pinne di squalo e iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche.</p>"

Pubblicato in


Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.