“Scegli. Cambia. Combina”: Settimana Europea della mobilità sostenibile 2015

Anche quest’anno, dal 16 al 22 settembre, si svolgerà la Settimana Europea della Mobilità (European Mobility Week, EMW) con l’obiettivo di incoraggiare i comuni europei a introdurre e promuovere il trasporto sostenibile.
 
Quest’anno EMW si unirà alla campagna DO THE RIGHT MIX per promuovere più efficacemente la mobilità urbana sostenibile, ampliandone l’attrattiva e la portata e agevolando il coinvolgimento dei partecipanti.
Dalla sua introduzione nel 2002, l’impatto della EMW è cresciuto costantemente in tutta Europa e nel mondo. Nel 2014 hanno partecipato alla campagna oltre 2.000 città di 44 paesi e oltre la metà di esse ha attuato misure permanenti, concentrandosi principalmente sulla gestione della mobilità e dell’accessibilità e sostenendo l’uso della bicicletta e degli spostamenti a piedi.
Il tema affrontato quest’anno è quello della multimodalità e lo slogan scelto è “Scegli. Cambia. Combina”.
Con il termine multimodalità ci si riferisce all’uso di modalità diverse differenti per viaggi diversi (ad es. la bicicletta per raggiungere il posto di lavoro, il taxi per andare al cinema). La possibilità di combinare modalità diverse garantisce un trasporto più fluido che abbatte la congestione del traffico ed evita la dipendenza dalle nostre auto, per questo è stato scelto come tema della EMW 2015.
Operando scelte più intelligenti sul tipo di trasporto che utilizziamo possiamo risparmiare, migliorare la nostra salute ed essere amici dell’ambiente.
Vivere multimodale non è solo un accattivante slogan ma è un modo per reinterpretare il trasporto con una serie lunghissima di vantaggi.
L’uso dei mezzi pubblici permette di sfruttare al massimo il proprio tempo, ad esempio per controllare la posta elettronica, chattare o leggere il giornale e l’utente che fa ampio uso del trasporto pubblico permette di risparmiare dai 500 ai 600 litri di carburante l’anno.
Usare la bicicletta, oltre a permetterci di fare quell’indispensabile mezz’ora di esercizio fisico quotidiano, si traduce in un risparmio per l’economia in 0.97 euro di costi indiretti per ogni chilometro percorso.
E’ poi importantissimo il vantaggio ambientale, rendendo la propria città più vivibile e migliorando il pianeta. Se le percentuali di utilizzo della bicicletta di tutta l’Unione Europea fossero identiche a quelle della Danimarca, dove una persona media pedala per 965 chilometri l’anno, le emissioni prodotte dal trasporto nell’UE sarebbero inferiori del 25%.
Se proprio non si può far a meno di usare l’auto, se ne può almeno pensare un utilizzo diverso, usufruendo dei servizi di car sharing e car pooling, soluzioni che incidono sul numero di auto nelle città e, di conseguenza, contribuiscono a contenere congestione, emissioni inquinanti e migliorano la gestione dello spazio pubblico.
La tecnologia viene in aiuto alla multimodalità, offrendo e sottolineando i benefici  delle modalità disponibili. Ad esempio a Berlino, nella stazione ferroviaria di Sudkereuz, è stato installato un monitor della mobilità che fornisce notizie in tempo reale su treni e autobus, locali e di lunga percorrenza, e informa circa la disponibilità di veicoli e bici nelle stazioni car e bike sharing.
Esistono anche pianificatori di viaggi multimodali, che non suggeriscono solo l’itinerario migliore dal punto A al punto B, ma consigliano l’opzione più adeguata in termini di modalità di trasporto integrando tratti a piedi, in bicicletta e con mezzi pubblici.
Come consuetudine anche il Ministero dell’Ambiente aderisce all’edizione 2015 della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, condividendone gli obiettivi, svolgendo un ruolo di coordinamento nazionale e di supporto delle iniziative e degli eventi attuati da Comuni e associazioni, nonché promuovendo la partecipazione attiva dei cittadini e specifiche azioni a carattere nazionale.
L'obiettivo è l’ampliamento e il completamento del format dell’EMW con attività realizzate nel corso di tutto l'anno, oltre alla creazione di un’unica piattaforma online per la promozione del trasporto urbano sostenibile in Europa. Amministrazioni Pubbliche, Autorità Locali, ONG, gruppi di cittadini, istituzioni pubbliche e private, operatori dei trasporti e aziende avranno tutto l’anno la possibilità di registrare e mettere in mostra le loro iniziative, iscriversi all’EMW e partecipare ai premi ufficiali previsti, avendo a disposizione best practice, guide e contatti.
Possono aderire alla Settimana gli Enti Locali che, attraverso le proprie attività e iniziative, stimolino la cittadinanza a ripensare le proprie abitudini quotidiane negli spostamenti e inoltre aderendo  potranno partecipare al premio ufficiale dell’EMW.
Il premio costituisce un riconoscimento agli sforzi compiuti dalle amministrazioni locali verso lo sviluppo di una mobilità sostenibile e anche una vetrina per gli enti locali. Le città vincitrici delle ultime edizioni del premio sono state Ostersund (2014), Lubiana (2013), Zagabria (2012) e Bologna nel 2011.
La settimana culmina con la “Giornata senza auto” in occasione della quale le città partecipanti destinano una o più aree alla circolazione esclusiva di pedoni, ciclisti e trasporti urbani.
Fonte: Report Commissione Europea; Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare
 
<p><span style="text-align: justify;">Oltre a informazioni su</span><strong style="text-align: justify;"><em> emw 2015, european mobility week 2015, settimana europea della mobilità sostenibile</em></strong><strong style="text-align: justify;"><em>, </em></strong><span style="text-align: justify;">su Effetto Terra puoi trovare informazioni su mobilità sostenibile</span><span style="text-align: justify;"> e iscriverti a </span><a style="text-align: justify;" href="/archivio-newsletter">newsletter</a><span style="text-align: justify;">, </span><a style="text-align: justify;" href="/directory">segnalare siti</a><span style="text-align: justify;"> e partecipare a </span><a style="text-align: justify;" href="/forum">forum</a><span style="text-align: justify;">, nonchè visitare i </span><a style="text-align: justify;" href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a><span style="text-align: justify;">, che trattano queste tematiche.</span></p>"

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter