Consigli per regalare alla Terra un futuro sostenibile

Fare un regalo all’ambiente e dunque alla comunità è possibile! Basta fare attenzione ai particolari e puntare ad una sosteniblità che sappia dare i suoi frutti dal punto di vista economico e sociale per trascorrere un Natale a basso impatto ambientale.

Seguendo alcuni accorgimenti potete davvero fare tanto per il nostro Pianeta, dagli addobbi più fantasiosi, regali, menù ricercati è possibile realizzarli senza danneggiare l’ambiente e riducendo gli sprechi e perché no anche puntando al risparmio si può festeggiare il Natale in modo ecologico senza rinunciare a tutta la sua magia. Di seguito la redazione di Effettoterra ha individuato alcuni consigli (una sorta di ricetta), per trascorrere un Natale più green e senza sprechi.
•    Decorazioni
Acquistate decorazioni di buona qualità per assicurarsi che possano essere riutilizzati negli anni. Oppure, potete ricorrere al riciclo!!! Con piccoli oggetti di uso quotidiano e un po’ di fantasia si possono creare tantissime decorazioni natalizie originali, iniziando una tradizione familiare all’insegna della sostenibilità da tramandare ai più piccoli. Per avere qualche consiglio potete visitare il nostro sito Ecoidee, dove troverete tante idee fai da te per il Natale e non solo.
•    Fare regali mirati
Scegliete qualcosa che risponda ad un’esigenza reale o che duri nel tempo. Si può decidere di regalare un sostegno a un’associazione umanitaria o ambientalista oppure si possono scegliere prodotti del commercio equo e solidale, che sostengono lavoratori con disabilità o piccoli lavoratori del Sud del Mondo. Tra questi vi consigliamo di visitare il sito Laborabilia e scegliere uno dei tanti oggetti del laboratorio del cucito e del riuso creativo, con attenzione alle tematiche ambientali e al recupero/riciclo tessuti, realizzati da persone con disabilità intellettiva. O ancora i regali solidali di CISV, che potete curiosare nello shop online del sito.
•    Confezioni regali
Per confezionare i regali, usate un materiale che si possa facilmente riciclare. Tra i migliori dal punto di vista ambientale sono la carta e il cartoncino. Inoltre questi possono essere personalizzati in modo originale ricorrendo al fai da te come ad esempio: bastoncini di cannella, fiori secchi, piccole pigne, nastrini e foulard riciclati da utilizzare in alternativa alle coccarde normalmente in vendita.
•    Shopping in compagnia
Armatevi della lista e riempite la vostra auto di amici per andare a caccia di regali. Dividere l’auto creerà meno traffico e meno emissioni di CO2. Alternativa ancora migliore sarebbe quella di usare i mezzi pubblici o ancora il mezzo amico dell’ambiente per eccellenza, la bicicletta.
•    Risparmio energetico
Le luci sono fondamentali per creare l’atmosfera del Natale nelle vostre case, ma è arrivata l’ora di mandare in pensione quelle a incandescenza. Scegliete sempre quelle a LED. Facendo un confronto fra i due quelle a incandescenza accese per un intero mese e per 5 ore al giorno, consumano 472 KWh, mentre quelle a LED solo 3 KWh. Questo vuol dire una bolletta più leggera, ma anche più di 350 Kg di CO2 non immessi nell’ambiente.
•    Non sprecare cibo
Il pranzo di Natale con il minor impatto ambientale è quello che rispetta le regole del riciclo, la stagionalità degli alimenti, la provenienza locale ovvero alimenti a Km 0 e la coltivazione biologica. Ma la cosa più importante è evitare lo spreco di cibo e per non sprecarne il trucco sta solo nel preparare porzioni contenute. Meglio una quantità minore nel piatto lasciando la possibilità ai nostri ospiti di fare il bis che una porzione abbondante avanzata nel piatto. Se comunque, dovesse avanzare del cibo, trasformate gli avanzi che è impossibile riutilizzare in compost per l’orto e il giardino.
•    Albero di plastica o albero vero?
L’abete vero ha sicuramente qualcosa di magico, ma prima di comprarlo assicuratevi che abbia le radici per poterlo trapiantare alla fine delle festività. Scegliendo l’albero vero non dimenticatevi di prendervene cura, tenendolo lontano da fonti di calore e garantendogli la giusta umidità. Oppure scegliete l’albero sintetico, che se conservato con cura, può durare moltissimi anni e accompagnare la vostra famiglia Natale dopo Natale.

Buone feste da tutta la redazione


Pubblicato in


Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.