Educazione ambientale: parte la sfida al riciclo delle batterie

L’utilizzo sempre più frequente di pile e accumulatori ricaricabili al posto delle pile usa e getta è una tendenza che, da un punto di vista ambientale, favorisce la decrescita di accumuli di rifiuti “ingombranti” da smaltire.

Secondo i dati pubblicati dai Sistemi collettivi e Individuali che fanno parte del CDCNPA, nel 2016 in Italia, sono stati raccolti 9.495.012 kg. di pile e accumulatori portatili esausti.
Un numero che, paragonato a quello del 2015 (poco più di10 milioni di kg.) denota una leggera flessione verso il basso.
Giulio Rentocchini, Presidente del CDCNPA, nel presentare i dati sulla raccolta ha riferito che “In Italia si sta facendo uno sforzo enorme per raccogliere in modo differenziato le pile e gli accumulatori portatili.”
Per garantire la capillarità territoriale sono stati aumentati i centri di raccolta: il 3° rapporto del CDCNPA ha registrato una crescita dei luoghi iscritti al CDCNPA (a dicembre il numero era di 5.283).  Un’azione che si prefigge l’obiettivo di eliminare del tutto la “cattiva abitudine” di buttar via le batterie nei contenitori dell’indifferenziata.
Una patica che, oltre ad essere dannosa per l’ambiente, inevitabilmente finisce per impedire un corretto processo di riciclo.
Quest’anno nel tentativo di sensibilizzare i giovani alle buone pratiche di gestione e riciclo delle batterie, è stata lanciata una campagna di raccolta che interessa tutte le regioni d’Italia.
Si tratta dell’iniziativa “Una Pila alla Volta” il contest nazionale lanciato dal Centro di Coordinamento Nazionale Pile e Accumulatori (CDCNPA) in collaborazione con l’Unione Italiana Sport per Tutti (UISP) e Civicamente che prevede  dei riconoscimenti ambiziosi a chi si impegna di più nel fare e comunicare la raccolta differenziata delle batterie.

Fonte: www.educazionedigitale.it, www.cdcnpa.it

<p>Oltre a informazioni su  <em><strong>sistemi collettivi e individuali cdcnpa, giulio rentocchini, presidente del cdcnpa,  3° rapporto cdcnpa, contest una pila alla volta</strong></em> su Effetto Terra puoi trovare informazioni su centro di coordinamento nazionale pile e accumulatori, unione italiana sport per tutti, uisp, civicamente e iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche.</p>"

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter