Fair Life

Fair Life

Se ne parla, tutti i media se ne occupano, molte imprese ci investono da tempo. Il futuro del pianeta è l’argomento corrente e più gettonato dall’informazione globale, e molto spesso tra terrorismi psicologici e inchieste oneste tutti concordano sulla messa in pratica di azioni concrete che imprese e cittadini possono fare per contribuire concretamente alla salute del pianeta.

Molto dipende da noi e dai nostri consumi: basti pensare che il 20 per cento dei consumi nazionali sono domestici e che di questi il riscaldamento assorbe quasi il 70 per cento dell’energia, gli elettrodomestici e l’illuminazione il 13 per cento.
Essere quindi cittadini-consumatori consapevoli è un modo di mettere mano al proprio futuro decidendo da se. Modificare i propri comportamenti quotidiani è possibile ma molto spesso è un lusso che non molti si possono permettere perché economicamente troppo dispendioso.
Da tempo sono nate reti, gruppi di acquisto e aggregazioni che si sono poste il problema di coniugare il consumo consapevole alla realtà dei salari, delle spese e della condizione precaria che molti vivono.
La campagna Fair Life prova a fare questo, provando ad offrire dei prodotti e delle tecniche abitative capaci di trasformare le scelte alternative in scelte di normalità.
La campagna Fai Life è promossa da Fair, Libero Mondo, Aiab, Carta ed altri, e si propone attraverso al sito internet Myfairlife, di fare informazione e lanciare campagne, nonché vendere prodotti nei campi del tessile, dell’arredamento e della bioedilizia.
Dopo aver proposto alle botteghe del commercio equo e ai Gas il tessile biologico ed equosolidale, oggi il progetto si rivolge direttamente ai singoli cittadini-consumatori consapevoli, offrendo prodotti di bioarredamento (in legno italiano o europeo) e materiali di bioedilizia (isolanti, intonaci e pavimenti)..
Si possono infatti acquistare dal sito internet i prodotti e i materiali sopracitati, avvalendosi oggi di un tassello in più alla creazione di una vera e propria casa sostenibile, grazie alla cooperativa sociale Arti e Mestieri di Boves (CN) che lavora nel campo della bioedilizia e del bioarredamento da quasi vent’anni.
La casa del futuro (sostenibile) non è solo più virtuale, ma giorno dopo giorno diventa sempre più concreta.

Fonte: Fair Life


Pubblicato in


Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.