“Fa la cosa Giusta”

Giunge alla tredicesima edizione “Fa la cosa giusta”, rassegna nata con l’obbiettivo di far conoscere e diffondere le buone pratiche di produzione e consumo sostenibile, grazie al sostegno e alla collaborazione tra realtà istituzionali, e attori del mondo associativo, del terzo settore ed imprenditoriale. A Milano, dal 18 al 20 Marzo 2016 presso i padiglioni 3 e 4 di Fieramilanocity va in scena “Fa la cosa giusta”, fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili.
 
Tante le novità dell’edizione che si presta ad aprire i battenti. Tra le numerose e differenti sezioni espositive di quest’anno una piattaforma è dedicata al sostegno del consumo di prodotti locali di alta qualità. Per quanto riguarda gli espositori novità e ospiti internazionali come nel caso di Stripes off - Road, ovvero borse artigianali realizzate dal riciclo di materiali robusti ad alta resistenza, oppure, nella sezione dedicata al Critical Fashion, i capi realizzati da una cooperativa di donne del Rajasthan, mentre da segnalare nella sezione cibo e bevande “Caffè Malatesta”, torrefazione artigianale autogestita che si occupa di lavorare il caffè proveniente dal contatto diretto con i cafeteros, piccoli coltivatori che operano nel rispetto della dignità dei lavoratori.
In questa edizione 2016 fa la sua comparsa in anteprima “Speziale”, un’area che raccoglie le spezie, il sale, il tè, insomma i prodotti che sfanno da ponte tra tradizioni e scambi culturali. Luogo che offrirà ai visitatori la possibilità di degustare molteplici miscele di tè, partecipare a laboratori e acquistare spezie esotiche e locali. Altra novità il progetto “Il porto”. Spazio quest’ultimo che si occupa di ambiente, lavoro, produzione e tutela della biodiversità, valorizzazione del territorio e tutela sociale nei territori prossimi alle coste.
“Fa la cosa giusta” non poteva non dedicare uno spazio fisico e tematico dedicato ai grandi itinerari italiani ed europei, considerato che il 2016 è stato proclamato dal Ministero della Cultura “anno nazionale dei cammini”. Da qui l’idea di dedicare un’intera area della kermesse ai “ Percorsi e Grandi itinerari italiani e europei”, che vuole essere un punto d’incontro e confronto per nuove idee vicine allo sviluppo economico, culturale e sociale del territorio.
 
Fonte: http://falacosagiusta.org

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter