25 centesimi a km per andare in bici al lavoro

E' quanto propone il Ministro dei trasporti transalpino Cuvillier, attraverso un post sul proprio blog. L'incentivo fa parte di una sperimentazione che durerà sei mesi e intende convincere i lavoratori ad andare in bici in ufficio o in fabbrica.
 
Al momento aderiscono una ventina di aziende e dovrebbe interessare circa diecimila persone. Il tentativo è di aumentare la quota di lavoratori che usa la bici, ora ferma al 2,4% con una distanza media percorsa di 3,5 chilometri. ''Spero che questo mezzo di trasporto ecologico e sano - scrive il ministro - raggiunga la stessa dignità degli altri''.
Staremo a vedere!
A sostenere i costi dell'iniziativa, presumibilmente 109 milioni di euro, secondo uno studio del governo, le minori spese sanitarie, per contrastare l'inquinamento e per prevenire gli incidenti stimati oltre i 550 milioni di euro. Cifra che dovrebbe avvicinare la Francia alle percentuali di utilizzo della bicicletta per gli spostamenti casa lavoro a raddoppiare. Valori auspicati come utili per avviare politiche ambientali serie, anche se lontani dai numeri che si registrano in alcuni paesi del nord Europa. Dove gli incentivi all'uso della bici portano regolarmente a utilizzare la due ruote negli spostamenti casa lavoro per ill 25% dei lavoratori in Olanda, il 12% nelle Fiandre ed il 9% in Germania.
Sembra così concretamente realizzarsi uno dei punti del programma proposto dal Ministro al momento del proprio insediamento.
 
Fonte: ANSA
 

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter