A Roma nasce la "Città dell'altra economia"

3500 mq di esposizione, vendita, ristorazione, eventi e incontri  per la promozione e lo sviluppo delle realtà dell'economia solidale, all'insegna della sostenibilità ambientale,  di un'equa distribuzione del valore, dell'inclusione e del rispetto delle persone.

L' "Altra Economia"
Il 29 settembre avverrà l'inaugurazione della "Città dell'altra economia", a Roma all'interno del Campo Boario, nel mattatoio di Testaccio; già sede nel recente passato di alcuni esperimenti di riutilizzo degli spazi pubblici.
La ristrutturazione dei 3500 mq a disposizione è avvenuta rivalutando le strutture pre-esistenti, risalenti al 900, con l'integrazione di nuovi elementi, rispettando un' idea architettonica poco invasiva ed eco compatibile grazie ai materiali utilizzati, e all'utilizzo di  sistemi passivi, che sfruttano l'irraggiamento naturale del luogo e l'energia solare.
Insieme all'esposizione e alla vendita permanente di prodotti biologici, equi e solidali e creati attraverso il riciclo o riuso dei materiali, sono presenti spazi di informazione gestiti da operatori della finanza etica, della progettazione ed installazione di sistemi ad energia "pulita", di turismo responsabile.
Uno spazio incontri, un centro di documentazione, una area dedicata alla diffusione del software libero, vanno a comporre questa " altra citta' " dove non mancano un bar ed un ristorante per degustare i prodotti dell'agricoltura biologica e del commercio equo e solidale.

Servizi alle "altre" imprese
La CAE sarà luogo di fiere e seminari per far conoscere i prodotti e i servizi delle imprese "dell'altra economia", comprendendo anche le imprese che operano fuori dal territorio romano, e convegni internazionali utili al confronto e allo scambio delle pratiche tra i diversi paesi del mondo.

Progettazione e gestione partecipata
Il progetto della CAE è stato elaborato dal Comune di Roma e il Tavolo dell'Altra Economia: un tavolo permanente che oggi comprende più di 40 organizzazioni dell'altra economia romana.
In fase di progettazione l'ampia partecipazione si è dimostrata un successo, che oggi si ripropone nella gestione della CAE, rendendola aperta alle associazioni e alle organizzazioni che già ci collaborano, e alla promozione di nuove organizzazioni.

Fonte: "Città dell'altra economia"


Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter