L’Orto sul Balcone. Coltivare naturale in spazi ristretti

Completo ed esauriente, scritto con un linguaggio semplice e chiaro questo libro, sebbene uscito nel 2009 può essere considerato un vero e proprio manuale per il nostro orto sul balcone. Inoltre i diritti d’autore sono interamente devoluti a AgireOra per la campagna informativa permanente “Conoscere e salvaguardare i diritti degli animali”.

Chi abita in una grande città sa bene quanto sia difficile procurarsi frutta e verdura di qualità. Lo stile di vita cittadino e la grande distribuzione ci hanno ormai abituati a mangiare fragole a novembre, pomodori tutto l’anno e una quantità di prodotti esotici; con il risultato che frutta e verdura hanno sapori blandi e prezzi alti. Quante volte abbiamo pensato come sarebbe bello potersi coltivare da sé frutta e verdura, almeno quelle che preferiamo, per riscoprire sapori che abbiamo conosciuto nell’infanzia, o quando siamo andati in vacanza in quel posto dove tutto era così buono, così saporito…? In realtà è possibile anche se non si ha un orto o un giardino: basta un balcone! Questo libro spiega, in modo chiaro ed esauriente, come coltivare eccellente frutta e verdura sul vostro balcone, con tutti i trucchi e le tecniche per ottenere, con poca spesa e con poca fatica, ottimi risultati.

Un prodotto editoriale etico
Nel panorama editoriale attuale, è molto difficile realizzare un prodotto etico al 100% perché le logiche di mercato intervengono spesso pesantemente sulle scelte editoriali, soprattutto quando si parla di grandi case editrici nazionali. Per L’orto sul balcone. Coltivare naturale in spazi ristretti, grazie a un direttore editoriale molto capace, è stato possibile realizzare un prodotto etico sotto diversi aspetti:

  • E’ un prodotto etico nei contenuti: il primo libro di agricivismo che tratta solo di tecniche di coltivazione naturali: biologico, biodinamico, sinergico e macrobiotico. Accanto all’aspetto manualistico del ‘come fare’ sono stati inseriti dei percorsi di pensiero e riflessione sul risparmio idrico, l’energia solare, l’alimentazione naturale, la biodiversità, il riciclaggio e il rispetto per l’equilibrio dell’ambiente.
  • E’ un prodotto etico nei materiali: Solo la copertina è a colori, l’interno è in bianco e nero. Le foto contenute nel libro, nella versione a colori, sono state messe a disposizione sul sito www.ortosulbalcone.com, un sistema nuovo per risparmiare all’ambiente il peso delle stampe a colori. Il libro è inoltre stampato su carta con certificazione FSC, che assicura che il legno e la carta utilizzati provengano da foreste gestite secondo criteri di sostenibilità ambientale, sociale ed economica.
  • E’ un prodotto etico negli scopi: diffondere una maggiore consapevolezza verso l’ambiente e le tecniche di coltivazione naturali, ma anche sostenere i diritti degli animali. Infatti i diritti d’autore di questo libro sono interamente devoluti all’associazione AgireOra per finanziare la campagna informativa permanente “Conoscere e salvaguardare i diritti degli animali”.

L’autrice (testo in quarta di copertina)
Grazia Cacciola, esperta di agricivismo e ecosostenibilità, è autrice di saggi e articoli sugli stili di vita consapevoli. Milanese di nascita, dopo anni di esperimenti sui balconi cittadini, ha lasciato la città per la campagna, dove conduce un orto e un terrazzo con tecniche naturali. Da anni si interessa attivamente di autoproduzione, riciclaggio, biodiversità e agricoltura naturale, condividendo esperimenti e scelte sul suo blog www.erbaviola.com. Ha fondato tra gli altri anche il sito www.ortosulbalcone.com, punto di incontro degli orticoltori cittadini e vivace luogo di confronto sulle tematiche ambientali legate all’agricivismo.

L’orto sul balcone. Coltivare naturale in spazi ristretti.
Grazia Cacciola
224 pag - Editore FAG, Milano. Collana Natural Lifestyle

 

leggi anche:

 

Oltre a informazioni su<strong>gli orti in balcone,</strong> su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su coltivazioni fai da te e iscriverti a <a href="http://www.effettoterra.org/archivio-newsletter">newsletter</a>,<a href="http://www.effettoterra.org/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="http://www.effettoterra.org/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="http://www.effettoterra.org/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche."

Pubblicato in


Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.