Mangia come Parli: Sezione Speciale di Fa' la cosa giusta! 2011

Terre di mezzo Eventi e Insieme nelle Terre di mezzo Onlus organizzano l'ottava edizione nazionale di Fa' la cosa giusta!, che si terrà a Milano dal 25 al 27 marzo 2011, presso i padiglioni 2 e 4 di fieramilanocity, nello storico quartiere fieristico della città.

Fa' la cosa giusta! fin dalla prima edizione del 2004 ha scelto di porre al centro delle sue riflessioni l'agricoltura e l'alimentazione, due temi che saranno centrali durante l'Expo 2015, il cui claim è "Nutrire il pianeta, energia per la vita". Due temi strategici, strettamente collegati, ma di non facile analisi per la complessa interazione tra globalizzazione, commercio e finanza internazionale, cambiamenti climatici, esaurimento delle risorse e crescita della popolazione mondiale. 
Siamo infatti convinti, come sosteneva Wandell Barry, che "il mangiare è un atto agricolo" e che "il modo in cui mangiamo determina [...] la maniera in cui viene usato il mondo". Nulla come il "nutrirsi" sintetizza le relazioni positive e negative tra dinamiche globali e azioni locali, nella produzione come nel consumo. Per questo abbiamo scelto "Mangia come parli", come sezione speciale dell'edizione 2011, "cuore" attorno a cui si articolerà tutta la prossima Fa' la cosa giusta! 
Mangia come parli, con più di 130 espositori e decine di incontri, degustazioni e laboratori, è già oggi uno dei più importanti  eventi in Italia dedicati  al tema dell'alimentazione sostenibile: una grande "tavola imbandita" dove si siederanno produttori di agricoltura biologica, biodinamica, a "km zero" e del commercio equo e solidale; Gruppi d'Acquisto Solidale; presidi Slowfood; fattorie sociali e didattiche; consorzi di prodotti tipici; media e blogger di settore; ONG, community di cuochi e gourmet, istituzioni nazionali e locali con politiche di educazione alimentare e promozione dell'agricoltura e di una alimentazione sana. 
Si tratta di un coeso network relazionale impegnato quotidianamente nel garantire, in Italia e nel mondo, il diritto di ciascuno a un'alimentazione genuina e sufficiente ("sicurezza alimentare"), prodotta in base alla cultura locale e alle libere scelte della popolazione ("sovranità alimentare") e nel rispetto dell'ambiente e della dignità del lavoro. 
A "Mangia come parli", l'attenzione sarà posta sulla qualità dei prodotti che arrivano sulle nostre tavole, sulla valorizzazione dei prodotti tipici dei mille territori italiani, sulla riduzione degli sprechi derivanti dal  packaging, sulle distorsioni dell'attuale filiera distributiva, sulle mense scolastiche a filiera corta, ecc. In sintesi, sulla importanza dell'agricoltura sostenibile per lo sviluppo economico del nostro paese. Inoltre i produttori potranno presentare i propri prodotti, servizi e progetti a 70.000 visitatori, disponibili, anche in tempi di crisi, a spendere fino al 15% in più per alimenti che garantiscano gusto e genuinità insieme  al rispetto dell'ambiente e delle tradizioni. 
A testimoniarlo sono tutte le più recenti ricerche di mercato, che evidenziano come esista una crescente consapevolezza nei consumatori nella scelta di prodotti biologici, stagionali, legati al territorio, in quanto: garanzia di genuinità e sicurezza alimentare, più rispettosi dell'ambiente nel loro ciclo di vita, testimonianza delle storie e tradizioni della nostra terra. 
Infine, una particolare attenzione sarà dedicato ai momenti BtoB: "Mangia come parli" sarà l'occasione per chi produce eccellenza e sostenibilità di stringere rapporti economici duraturi - perché fondate su fiducia reciproca e valori condivisi - non solo con i gruppi d'acquisto, ma anche con albergatori, ristoratori, imprese e realtà della piccola distribuzione, sempre più attenti alle potenzialità di innovazione e crescita di questo mondo. Basti citare che i prodotti biologici, nel 2009, hanno registrato un aumento, in termini monetari, del 7,4% (fonte: Ismea/Nielsen) 

Espositori 
A "Mangia come parli", nel rispetto dei "criteri di selezione", esporranno le seguenti categorie:

  • Agricoltura biologica 
  • Agricoltura biodinamica 
  • Presidi Slowfood e altri progetti di difesa della biodiversità 
  • Filiera corta e Km0 (max 70km da Milano) 
  • Progetti di sviluppo delle filiere corte territoriali 
  • Fornitori di G.A.S. 
  • Commercio equo e solidale 
  • Fattorie sociali e didattiche 
  • Piccola e media distribuzione organizzata 
  • Certificatori e consorzi 
  • Progetti di educazione alimentare 
  • Associazioni di categoria locali e nazionali 
  • Istituzioni locali e nazionali 
  • Editoria di settore 

Progetti speciali: 

1) Spazio Intergas - i Gruppi d'Acquisto Solidale milanesi sono presenti con un loro stand a Fa' la cosa giusta! per promuovere la diffusione dei GAS, ma anche per incontrare piccoli produttori locali, preferibilmente biologici, che producono nel rispetto dei diritti dei lavoratori e dell'ambiente. 
2) Educazione alimentare - le 100 scuole coinvolte ogni anno nel Progetto Scuole di Fa' la cosa giusta! Avranno a loro disposizione laboratori e un percorso di visita dedicato all'educazione alimentare, basato sull'esperienza diretta di tutto il percorso produttivo e di consumo: dalla semina alla tavola. 
3) Piazza Kuminda - la piazza dedicata agli incontri e dibattiti di "Mangia come parli" avrà come tema fondante quello del diritto al cibo e sarà patrocinata dal CISA, il Comitato Italiano per la Sovranità Alimentare. I temi trattati riguarderanno dunque il diritto dei produttori a lavorare in condizioni dignitose, a scegliere autonomamente modalità e prodotti; ma anche il diritto dei consumatori a scegliere alimenti sani, diversificati e saporiti, disponibili ad un prezzo socialmente accettabile e prodotti facendo attenzione all'ambiente e al territorio. Intorno alla piazza Kuminda saranno collocati gli stand delle realtà aderenti al CISA che mostreranno progetti e attività sul tema del diritto al cibo. 
4) Spazio Saperi e Sapori - Per comprendere bene le differenze tra i vari alimenti e poter scegliere cosa è meglio mangiare bisogna ascoltare la voce di chi il cibo lo produce; il racconto però non è sufficiente, è necessario anche assaggiare i prodotti. Per questo a Fa' la cosa giusta 2011 sarà dedicato uno spazio dove il cibo viene raccontato e assaggiato contemporaneamente. Un'unica tavolata a ferro di cavallo per trenta persone per meglio ascoltare il relatore e contemporaneamente riscoprire il piacere della convivialità a tavola. Durante la giornata si alterneranno degustazioni di formaggi, vini, birra artigianale e altri prodotti che sono portatori di storie particolari, legate alla sostenibilità ambientale e alla salvaguardia della biodiversità. Durante i tre giorni a pranzo e a cena lo spazio Saperi e Sapori diventa un piccolo ristorante dove lo chef che svelerà le storie legate ai cibi cucinati, al modo in cui sono prodotti gli ingredienti e come combinarli insieme. 
5) Area birre artigianali - realizzata in collaborazione con l'associazione Unionbirrai che promuove la diffusione della cultura della birra artigianale in Italia. La birra artigianale è una birra cruda e senza conservanti, prodotta in quantità limitate e secondo metodi "trasparenti". Saranno presenti dieci microbirrifici del territorio lombardo, impegnati in degustazioni e interventi sulla birra artigianale in Italia. 
6) Area vini biologici e naturali - saranno presenti produttori di vini naturali, senza aggiunta di solfiti, biologici certificati e vini legati alle tradizioni del territorio. Al visitatore sarà data la possibilità di seguire degustazioni  guidate oppure potrà assaggiare liberamente i vini, provenienti da tutta Italia. 
7) Area street food - il cibo di strada racconta di storie, tradizioni e incontri più di molti libri. Accanto ai punti ristoro ufficiali della fiera, riforniti con i prodotti degli stessi espositori, saranno ospitate alcune esperienze tipiche italiane: dal pane ca' meuza, alle alici genovesi con burro, al fritto di pesce azzurro catanese. 
8) Fa' la spesa giusta! - ovvero come compiere le scelte giuste nella propria spesa quotidiana ed essere un consumatore critico a tutti gli effetti. Il visitatore potrà portare a casa una vera e propria "lista della spesa" con l'elenco dei prodotti presenti a Fa' la cosa giusta! e i riferimenti per poterli acquistare anche fuori dalla fiera. E' un modo per aiutare i consumatori nelle scelte alimentari ma anche per creare un filo continuo tra loro e le realtà che partecipano a Fa' la cosa giusta! 

Sono stati partner di "Mangia come parli": Coldiretti Lombardia, Cia Lombardia, Aiab nazionale, Icea, Slowfood Italia, CNA Lombardia, Demeter, Ass. Biodinamica Italiana, Confartigianato Lombardia, Org. Naz. Assaggiatori di Formaggi, Union Birrai, Ersaf - Regione Lombardia. 
Hanno dato il loro patrocinio: Comune di Milano, Provincia di Milano, Regione Lombardia.

fonte: Fa' la cosa Giusta

Oltre a informazioni su<strong> Fa la cosa giusta 2011,</strong> su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su consumo consapevole, sviluppo sostenibile, fa la spesa giusta e iscriverti a <a href="http://www.effettoterra.org/archivio-newsletter">newsletter</a>,<a href="http://www.effettoterra.org/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="http://www.effettoterra.org/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="http://www.effettoterra.org/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche."

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

Contenuti più visti

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter