Piossasco comune sempre più leggero: ecco il vino alla spina

Il comune della provincia di Torino mette in campo sempre più scelte virtuose che lo portano ad essere un vero e proprio comune "leggero", riducendo, con azioni concrete coordinate dall'ente di ricerca Ecologos, i rifiuti alla fonte.

E' la volta del vino alla spina, un negozio di alimentari piossaschese ha aderito al progetto Riducimballi, "Negozi leggeri", che consiste nell'introdurre la vendita di prodotti sfusi. Una risposta valida al problema degli imballaggi perché permette di riutilizzare gli stessi contenitori con cui si è fatto l'acquisto la prima volta riducendo così i rifiuti alla fonte. Il progetto più conosciuto è quello dei detersivi alla spina, ma oggi è possibile acquistare sfuso cereali, latte, pasta, legumi, risi, farine ed ora anche il vino. Il vino in Italia è una tradizione e molti cittadini sono abituati ad acquistarlo sfuso presso le cantine sociali, con l'iniziativa Riducimballi sarà ora possibile farlo anche nei negozi di prossimità, riconoscibili dal logo posizionato sulla vetrina, come l'Alimetari Servetti di Piossasco. Il vino selezionato è locale e di alta qualità, la tecnologia permette di mantenere costante lo stato del vino e garantisce il cittadino nell'acquisto. Il risparmio in termini di rifiuti è presto fatto "Se consideriamo una famiglia che praticamente non beve vino e quindi prendiamo come quantità una bottiglia a settimana, sul vino imbottigliato in flaconi di vetro la scelta dello sfuso permette un risparmio in termini di rifiuti di 19,1 Kg di rifiuti annui, cifra che cresce molto nel caso in cui si utilizzi il vino come accompagnamento ai pasti" spiega Cinzia Vaccaneo, presidente dell'ente di ricerca Ecologos, "E' fondamentale ricordare che questo tipo di iniziativa permette di risparmiare anche sugli imballi secondari (cartoni) e terziari". Continua quindi la strada della riduzione dei rifiuti alla fonte nel comune di Piossasco, dopo i detersivi e i pannolini durevoli ecco una nuova iniziativa che sta portando il comune dell'Hinterland torinese alla ribalta, per quanto riguarda le politiche ecologiche, infatti "il nostro comune sta rapidamente diventando una vetrina delle buone pratiche di riduzione dei rifiuti alla fonte a livello nazionale", spiega l'Assessore all'ambiente di Piossasco Cristina Abrami.

Altri articoli di Effetto Terra sul comune di Piossasco 

Fonte: Riducimballi

<p align="justify">Oltre a informazioni su <em><strong>vino sfuso</strong></em>, su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su mobilità sostenibile, energia e sostenibilità, iscriverti a <a href="http://www.effettoterra.org/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="http://www.effettoterra.org/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="http://www.effettoterra.org/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="http://www.effettoterra.org/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche. </p>"

Pubblicato in


Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

Contenuti più visti