Roma: La settimana vegetariana internazionale

La LAV e Universo Vegano celebrano la settimana vegetariana internazionale. Ieri la Lav, in piazza del Paradiso, ha presentato il veg sandwich gigantesco, 4 metri e mezzo, il panino vegano più grande del mondo.
 
Dal 1 al 7 ottobre 2013 nella capitale si svolgerà la settimana vegetariana internazionale. L'iniziativa è finalizzata a promuovere il MercoledìVeg, la campagna di sensibilizzazione sull'impatto delle nostre scelte alimentari sul Pianeta, l'ambiente, gli animali, la salute. Ieri, Universo Vegano ha inaugurato una nuova sede, ed ha offerto una degustazione gratuita per avvicinare i consumatori ai sapori che non sacrificano animali.
Universo Vegano assieme a catena italiana di fast food Veg, hanno preparato il panino gigante - farcito con panella di ceci, seitan 'tonnato', straccetti di soia e lupino. Il panino extra-size è stato offerto ai passanti per avvicinarli ai ''sapori che non sacrificano gli animali'.
"L'alimentazione vegan offre gusto e nutrimento, con l'indubbio vantaggio di non arrecare sofferenze agli animali, ne' all'ambiente o alla nostra salute – ha affermato Paola Segurini, responsabile Lav settore Veg – Quasi 6 italiani su 10 mangiano panini fuori casa almeno una volta a settimana: un pasto veloce e popolare, che puo' venire incontro alle esigenze nutrizionali di ogni fascia di eta”. I ceci, ad esempio, sono legumi molto versatili, ingrediente-base per le panelle: una sorta di frittata senza uova, nutriente e deliziosa (100 gr di ceci apportano circa 316 kcal, 20.9 g di proteine, 6.3 g di grassi).  In Sicilia ma anche in Piemonte, le panelle o la farinata di ceci sono un piatto della nostra tradizione culinaria piu' semplice e genuina, a cui la cucina vegan si ispira portando a tavola sensibilita' etica e ambientale”, spiega Paola Segurini.
La Lav chiede al Parlamento e al governo l'approvazione delle proposte di legge che garantirebbero l'opzione veg nelle mense. “Le istituzioni devono garantire la scelta veg in tutti i luoghi di ristoro, di ciascuno di noi perche' il pasto quotidiano non sia causa di sofferenze per il Pianeta - afferma la Lav - Solo la ristorazione scolastica fornisce ogni anno in Italia piu' di 2 milioni di pasti ad altrettanti ragazzi e bambini. Se, ad esempio, le aziende di ristorazione e le amministrazioni appaltatrici contemplassero un giorno veg a settimana, questo corrisponderebbe a 3.320 tonnellate di CO2 risparmiata al giorno, 126.160 ogni anno. L'equivalente di 22 milioni di chilometri percorsi con i mezzi pubblici anziche' l'automobile, e questo solo tramite i pasti scolastici”.
 
Fonte: ANSA; AGI
 
 

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter