Niente più amianto sui tetti di Bologna

Nel prossimo mese di marzo – nella città di Bologna – sarà operativo il Piano di Azione per l'Energia Sostenibile (PAES), che prevede lo smantellamento dell’amianto dai tetti delle abitazioni private per far posto alle fonti rinnovabili.
 
Il progetto, oltre a eliminare il pericolo causato dal minerale killer, si pone l’obiettivo di attuare una la svolta energetica capace di stimolare la ripresa dell’econom,ia locale.
Il Piano di Azione per l'Energia Sostenibile si pone un duplice traguardo: smaltire la sostanza tossica contenuta nei materiali che ricoprono le abitazioni private e rilanciare l’economia cittadina puntando sull’energia alternativa.
Il PAES interessa – con 13.500.000 euro d’investimenti –un’area complessiva di circa 18.000 metri quadrati, prevedendo l’insstallazione di generatori fotovoltaici capaci di produrre 2,2 MWp di energia pulita. L’Amministrazione comunale di Bologna ha già comunicato il sostegno dei canali istituzionali, con azioni mirate che agevolino e semplifichino le procedure attuative del progetto.
Il pacchetto del PAES prevede, inoltre, benefici economici per i privati cittadini che vorranno approfittare della professionalità e del coordinamento delle imprese aderenti al progetto.
Cna e Unindustria - rileva l'assessore all'Ambiente Patrizia Gabellini - hanno raccolto la sfida di tenere insieme un progetto di sviluppo delle fonti rinnovabili e la rimozione di un elemento molto inquinante come l'amianto, che è un obbligo di legge, la diffusione dell'energia fotovoltaica e il miglioramento dell'efficienza energetica degli edifici”.
 
Fonte: Ansa
 
 
<p>Oltre a informazioni su<strong><em> amianto bologna, paes bologna, </em></strong>su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su amianto, piano d'azione per l'energia sostenibile bologna. Puoi iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche.</p>"

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter