Argentina. Il boom delle energie rinnovabili

Eolica Argentina e Solar Argentina 2013, due eventi che compongono la fiera dedicata al settore dell´energia rinnovabile in Argentina, avranno luogo dal 10 al 12 luglio 2013 a Buenos Aires.
 
Fra sei giorni si svolgerà Eolica Argentina, l’evento dedicato all’industria dell’energia dal vento in contemporanea con Solar Argentina, la manifestazione dell’energia solare fotovoltaica, termica e termodinamica, che si concluderà il 12 luglio.
L’Argentina è il secondo paese produttore e consumatore di energia elettrica dell’America Latina dopo il Brasile. Solo nel 2012 ha generato 125 miliardi di kWh di elettricitá, con una capacitá installata di 28 mila MW. Circa due terzi dell’elettricità è generata da impianti termici convenzionali che utilizzano gas naturale e, seppur in misura minore, vengono sfruttati anche gli impianti idroelettrici, quelli nucleari e le fonti rinnovabili.
L’idroelettricità è un’importante componente della matrice energetica del Paese. L’impianto più grande è quello di Yacyretá, la cui capacità produttiva è condivisa dall’Argentina e dal Paraguay. I due paesi nel 2003, hanno stipulato un accordo per terminare la centrale in condizioni di trasparenza amministrativa, di sostenibilità ambientale e sociale e di efficienza nella produzione di energia pulita.
Il secondo maggiore impianto è quello di Salto Grande, i cui output vengono divisi tra il governo dell’Argentina e quello dell’Uruguay, mentre recentemente è stata portata a termine la centrale di Los Caracoles, nella provincia di San Juan, che serve 150.000 abitanti.
L’Argentina ha la possibilità di espandere ulteriormente la sua capacità idroelettrica ma dipenderá tutto dai prezzi relativi delle energie alternative all’interno del paese.
La diversità delle condizioni meteorologiche e del terreno permettono all’Argentina lo sfruttamento di quasi tutte le fonti di energia rinnovabile.
Nello stato dell’Argentina il settore eolico è in forte crescita con +80% solo nel 2012. L’industria dell’energia eolica argentina ha deciso di investire 335 milioni di dollari in nuovi progetti per sostituire le importazioni e arrivare ad avere 500 fornitori nazionali. Il governo Argentino sta lavorando con il settore privato per sviluppare progetti di energia eolica in Argentina nell'ambito di un piano che potrebbe creare 10.000 posti di lavoro e produrre 1.000 MW di elettricità entro otto anni
Le possibilità di un sensibile sviluppo delle rinnovabili in Argentina saranno al centro del programma congressuale, che vedrà il coinvolgimento di qualificati rappresentanti del mondo associativo, industriale, istituzionale e accademico - dichiara Marco Pinetti, presidente di Artenergy Publishing, la società italiana organizzatrice -. Siamo infatti convinti che nei prossimi anni l’Argentina, se sostenuta da politiche adeguate, si rivelerà sempre più strategica nello scenario mondiale della green economy”.
La fiera è stata realizzato grazie all´accordo tra Artenergy Publishing, società leader nell´organizzazione di eventi dedicati alle energie rinnovabili e l´organizzatore di Eolica Expo Mediterranean in Italia dal 2002, e AAEE, l´argentino Wind Energy Association.
L’obiettivo della Fiera, è quella di creare nuovi progetti per diminuire la produzione di gas serra riducendo le forniture energetiche provenienti da fonti fossili attraverso un maggiore ricorso all’energia pulita, il cui potenziale di sviluppo nel paese sudamericano è conosciuto a livello mondiale. Sole e vento potrebbero infatti non solo soddisfare interamente i consumi interni dell'Argentina, ma consentire l'export di energia elettrica anche verso altri paesi. Basti pensare a vaste regioni come la Patagonia, spazzate in continuazione dal vento, che secondo alcune stime potrebbero garantire fino a oltre 200.000 MW di energia eolica.
 
Fonte: lastampa.it, zeroemission.tv
 
 

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

Contenuti più visti

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter