Aspo Italia scrive ai sindaci: si alle rinnovabili, no al nucleare.

Aspo Italia è una nota e stimata associazione di scienziati che studia il picco del petrolio e le energie. E' intervenuta diverse volte con appelli e documenti, nei dibattiti sul destino energetico del mondo e del nostro paese in particolare, con l'autorevolezza data da chi studia i fenomeni e proietta nel futuro scenari e previsioni. Questa volta scrive agli amministratori italiani sul tema delle rinnovabili e del nucleare.
Prendendo atto della situazione attuale, con il rischio nucleare giapponese e la tendenza italiana a limitare lo sviluppo delle energie rinnovabili, Aspo Italia scrive direttamente agli amministratori italiani: sindaci, presidenti del Consiglio Comunale, presidenti delle Unioni Comunali e presidenti di Comunità montane di tutto il paese, per presentare loro una mozione utile a licenziare una delibera che dica, semplificando, si alle rinnovabili e no al nucleare.

"...ci permettiamo di sottoporre alla Vostra importante considerazione una “Mozione”, allegata alla presente, che il Vostro Consiglio potrà decidere di approvare al fine di indurre il Governo e il Parlamento a ripensare profondamente la strategia energetica del nostro Paese. " Così recita una parte del testo inviato da Aspo alle amministrazioni italiane. A questo indirizzo il testo completo

ASPO-Italia è la sezione italiana dell'associazione scientifica ASPO (Association for the Study of Peak Oil) il cui scopo principale è lo studio del Picco del Petrolio, delle sue gravi conseguenze sui sistemi ecologici, economici e sociali, e della mitigazione di questi effetti. Si occupa inoltre dell'esaurimento delle risorse non rinnovabili, dell'inquinamento, dei cambiamenti climatici, e più in generale dei limiti alla crescita economica. ASPO-Italia è formata principalmente, ma non solo, da studiosi ed esperti nei campi dell'energia, delle risorse, dell'economia e dell'ambiente.

Fonte: Aspo Italia

Oltre a informazioni su<strong> Aspo Italia scrive ai sindaci e amministratori italiani,</strong> su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su tsunami, centrali nucleari, rischio nucleare, Fukushima, disastro nucleare giappone, referendum, moratoria e iscriverti a <a href="http://www.effettoterra.org/archivio-newsletter">newsletter</a>,<a href="http://www.effettoterra.org/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="http://www.effettoterra.org/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="http://www.effettoterra.org/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche."

Pubblicato in


Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.