Energia e fertilizzanti da scarti di arance e limoni

È stato inaugurato in Sicilia il primo impianto per la trasformazione e il riciclo delle bucce di agrumi. La Sicilia è la prima regione italiana per produzione di agrumi (1 milione di tonnellate l’anno) ed anche, conseguentemente, di scarti di bucce di arance e limoni.
 
Ed è proprio qui, grazie a un progetto finanziato dalla Fondazione Coca Cola, che è entrato in funzione un impianto, il primo in Italia, per la riconversione dei residui della spremitura di agrumi, arance e limoni. Da questi scarti di bucce si ricava il “pastazzo”, composto dalle polpe, dai semi e dalle bucce, e da qui si passa al biogas ed ai fertilizzanti. La Coca Cola ha un interesse industriale specifico (acquista in Sicilia il 18 per cento del succo d’arancia prodotto per fini industriali), e adesso l’impianto pilota, realizzato a poca distanza dalla facoltà di Agraria di Catania, può diventare un prototipo da diffondere in tutta l’isola.
I vantaggi di questa nuova industria del riciclo agricolo sarebbero enormi, sia in termini economici sia per l’occupazione. Attualmente, infatti, gli scarti degli agrumi sono gestiti come dei rifiuti e questo è un autentico spreco. Se ne producono 340mila tonnellate l’anno con un costo in termini di smaltimento pari a 10 milioni di euro. Riciclando bucce, polpe e semi, è possibile invece ottenere energia e fertilizzanti a buon mercato facendo un favore alla natura.
 
Fonte: nonsprecare.it
 
<p>Oltre a informazioni su<strong> <em>energia scarti agrumi</em></strong><strong><em><strong>, impianto energia sicilia agrumi</strong></em> </strong>su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su energie alternative, biogas. Puoi iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche.</p>"

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter