IEA - World Energy Outlook 2017

Il mondo dell’energia è in piena trasformazione: il calo dei costi delle rinnovabili, la ripresa della produzione petrolifera degli USA e i cambiamenti energetici della Cina stanno ridefinendo con celerità le sorti della Terra, lasciando intravedere per il futuro un deciso cambiamento a favore di green economy e gas naturale.

Queste sono le previsioni per i prossimi 25 anni del World Energy Outlook 2017, il rapporto con cui annualmente l’Agenzia Internazionale dell’Energia (IEA), traccia i confini del mondo energetico. Il documento contiene un completo aggiornamento delle proiezioni della domanda di energia fino al 2040, accompagnato da dettagliate analisi sull’impatto delle industrie energetiche e sugli investimenti nonché sulle implicazioni per la sicurezza energetica e dell’ambiente.
Secondo le dichiarazioni del direttore dell’Agenzia Fatih BirolIl solare sta avanzando nei mercati energetici mondiali, perché sta diventando la fonte più economica di produzione elettrica in molte nazioni, tra cui Cina e India”….“I veicoli elettrici stanno progredendo velocemente grazie al sostegno pubblico e alla diminuzione dei costi della batteria, ma è troppo presto per scrivere la parola fine al petrolio, in quanto la crescita dei camion, aviazione e industria chimica continueranno a spingere in alto la domanda. Gli Sati Uniti diventano leader indiscusso per la produzione di petrolio e gas per decenni, il che rappresenta un grande sconvolgimento per le dinamiche di mercato internazionale”.
Il capitolo carbone è prossimo all’archiviazione: da quest’anno al 2040 si prevede l’aggiunta di altri 400 GW alla rete, ossia meno della metà della crescita registrata dal 2000 al 2017. La domanda petrolifera continuerà a crescere ma perderà slancio, mentre l’uso del gas naturale aumenterà del 45% al 2040. Il calo dei costi tecnologici, unitamente ai nuovi meccanismi di supporto, come le aste, sta spianando la strada alle green energy. Il comparto catturerà i due terzi degli investimenti globali nelle centrali elettriche fino al 2040. In questa stessa data le rinnovabili copriranno il 40% del mix produttivo mondiale.
Valutando l’immagine attuale - spiegano gli esperti dell’Agenzia – e incrementando sempre di più su tecnologia e strumenti che consentono di produrre energie rinnovabili non solo contribuiranno in maniera indiscussa alla sostenibilità del nostro Pianeta ma anche in un prosperare delle comunità internazionali.

www.iea.org

<p>Oltre a informazioni su <em><strong>agenzia internazinale dell'energia, rapporto energia, world energy outlook 2017, energia rinnovabile</strong></em>, su Effetto Terra puoi trovare informazioni su cina, petrolio, carbone, stati uniti d'america e iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche.</p>"

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter