Italia: nucleare e tutela ambientale

Nel sondaggio svolto dall'Eurispes nell'ambito del Rapporto Italia 2009, oltre al dato che se ne evince per cui il 45,75% della popolazione non vuole il ritorno del nucleare perché lo giudica pericoloso e non utile, il rapporto prende anche in esame  la consapevolezza degli italiani in merito alla tutela ambientale.

Nonostante tutto l'impegno profuso per sponsorizzare la convivenza della popolazione italiana con l'energia nucleare, i segnali che si registrano non vanno a favore dell'atomo. Come riportato precedentemente il sondaggio presentato a fine gennaio inizio febbraio svolto dall'Eurispes, con la pubblicazione del consueto Rapporto Italia, analizza un campione di 1.118 persone rappresentative dell'intera popolazione nazionale, rilevando una percentuale di contrari al ritorno del nucleare pari al 45,75%.
Ancora una volta l’Istituto di studi politici, economici e sociali pone l'accento sulla complessità nostrana, la ventunesima edizione, redatta in 1.100 pagine per 10 sezioni tematiche: istituzioni, economia, lavoro, infrastrutture, giustizia, sicurezza, conoscenza, comunicazione, ambiente, costume e società,
sonda anche la consapevolezza degli italiani rispetto alla tutela dell'ambiente. Evidenziando negli italiani la percezione problematicia per il 30,8%, dell'emergenza rifiuti (tra l’altro il 78,3% dichiara di provvedere già quotidianamente alla raccolta differenziata), seguita dal riscaldamento globale (24,8%), dall'inquinamento atmosferico (19,9%) e dalla questione energetica (16,4%). Infine la maggioranza degli intervistati afferma di essere disponibile abbastanza (47,1%) e molto (33,3%) a cambiare il proprio stile di vita al fine di migliorare l'ambiente.

Fonte: Ansa
Oltre a informazioni sul Rapporto Italia 2009, nucleare,scelte energetiche,energie, su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su energie rinnovabili,politiche energetiche, sviluppo eco sostenibile e iscriverti a <a href="http://www.effettoterra.org/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="http://www.effettoterra.org/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="http://www.effettoterra.org/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="http://www.effettoterra.org/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche."

Pubblicato in


Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.