Rinnovabili ed efficienza energetica in Piemonte

Recentemente l’amministrazione regionale ha siglato un accordo per la creazione di una joint venture per lo sviluppo delle fonti rinnovabili e avviato le disposizioni attuative  della L.R. 13/07, che disciplina la certificazione energetica. Subito un impianto fotovoltaico da oltre 3 MW a Strambino (TO) e accreditati 16 corsi di formazione per diventare certificatori energetici in Piemonte.

Si inizia con il fotovoltaico, sperando che il futuro sia fecondo di altri impianti ad energia derivata da fonti rinnovabili, come quello che sorgerà entro la fine del 2010, nelle intenzioni, nel comune di Strambino. Un impianto in grado di garantire 4 milioni di chilowattora all’anno, sufficienti a soddisfare i consumi di quasi 1.500 famiglie e di evitare l’emissione in atmosfera di 3 mila tonnellate di CO2. Una partnership tra Enel Green Pover (60%) e Finpiemonte Partecipazioni (40%) - società controllata dalla Regione Piemonte – per un investimento previsto che si aggira intorno agli 8 milioni di euro. La prima si occuperà della progettazione tecnica dell’impianto, dell’iter autorizzativo e delle attività di procurement e di supervisione alla realizzazione dell’impianto fotovoltaico, dedicandosi successivamente alla direzione tecnicoamministrativa. Appannaggio della seconda saranno invece le attività di scouting, compresa la contrattualizzazione dei terreni su cui saranno realizzate le iniziative oggetto dell’accordo, collaborando con Enel Green Power nella gestione dei rapporti con gli enti pubblici locali, una volta avviato l’impianto.
La Regione Piemonte ha inoltre da poco approvato e reso disponibile in rete, sul proprio sito tutta una serie di informazioni e modulistica utile per la certificazione energetica e per chi volesse lavorare nel campo delle energie rinnovabili, consultabili all’indirizzo www.regione.piemonte.it/ambiente/energia/certificazione.htm. Materiali e informazioni per muoversi all’interno della normativa regionale inerente la certificazione energetica. Che ricordiamo, attesta il fabbisogno annuo di energia necessaria per soddisfare i servizi di climatizzazione invernale ed estiva, il riscaldamento dell'acqua per uso domestico, la ventilazione e l’illuminazione secondo utilizzi standard, dipendente dalle caratteristiche di localizzazione, posizione, isolamento termico e dotazione impiantistica dell'edificio stesso. Autenticazione necessaria tra l’altro nei seguenti casi: nuova costruzione di edifici; ristrutturazione edilizia agli edifici; compravendita di un intero immobile o di singole unità immobiliari; locazione di un intero immobile o di singole unità immobiliari. Si possono così trovare le procedure di compilazione dell'attestato di certificazione energetica tramite il SICEE, il Sistema Informativo (informatico) per Certificazione Energetica degli Edifici e i requisiti, le modalità di svolgimento ed i moduli di studio per chi volesse fare della green economy il proprio progetto lavorativo, grazie alla realizzazione di sedici corsi di formazione per diventare certificatori energetici in Piemonte.

Fonte: Regione Piemonte – Uniamo le Energie

Oltre a informazioni sul <em><strong>fonti rinnovabili, impianto fotovoltaico, certificazione energetica</strong>,</em> su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su torino, piemonte, corsi di formazione, certificatori energetici e iscriverti a <a href="http://www.effettoterra.org/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="http://www.effettoterra.org/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="http://www.effettoterra.org/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="http://www.effettoterra.org/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche."

Pubblicato in


Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.