Risparmio energetico: un premio dall'UE

L'Unione Europea ha lanciato in occasione della Settimana Europea della Sostenibilità energetica la "European Citizen Climate Cup". Iniziativa volta a promuovere il risparmio energetico domestico, e ad aiutare a raggiungere l'obiettivo del taglio del 20% delle emissioni di CO2 in atmosfera entro il 2020.
Articolata su due livelli, uno nazionale ed uno continentale, la competizione tende a sviluppare e sensibilizzare i citaddini europei a praticare abitudini virtuose in tema di risparmio per quanto riguarda i consumi elettrici e termici. La competizione, coordinata dalla società tedesca CO2online, con il finanziamento della Commissione europea, si avvale della collaborazione di 14 partner provenienti da 10 paesi europei e vedrà per dodici mesi le famiglie europee cercare di dare un significativo contributo alle riduzioni delle emissioni di CO2 nel Vecchio Continente.
Come ricordano i dati dell'Unione Europea, l'energia sprecata annualmente per inefficienza nelle nostre case è pari all'energia prodotta da 7 centrali nucleari da 730 MW, inoltre circa l'80% delle emissioni di CO2 in Europa viene generato dal consumo energetico quotidiano, e ancora abbassare il riscaldamento domestico, nei mesi più freddi, solo di un grado può significare una bolletta più magra del del 10%. Quindi aiutare l'ambiente vuol dire aiutare anche il proprio portafoglio. A sostenere le famiglie italiane che vorranno cimentarsi nella gara sarà l'ADICONSUM, referente nazionale dell'iniziativa, che fornirà un audit energetico, un modo elementare per redigere una specie di pagella energetica.
"La Coppa Climatica del cittadino europeo" è gratuita ed aperta a tutti, famiglie e persone singole, per partecipare basta registrarsi, creando un account, nell'apposito "Acconto di Risparmio Energetico " (ESA - Energy Saving Account) ed inserire i dati riportati in almeno 2 bollette energetiche. Aprendo così un proprio profilo su un software dedicato, che servirà a monitorare le azioni intraprese e ad elaborare informazioni sul risparmio energetico ottenuto ed a calcolare la riduzione delle emissioni di CO2, sia a livello nazionale, sia continentale. In premio da una parte  ricompense degli sponsor e un viaggio a Bruxelles, dall'altra la salvaguardia dell'ambiente italiano.ed europeo. Perchè non va dimenticato, come rammenta ADICONSUM, ad esempio che il nostro paese è quello con il maggiore consumo domestico di energia all'interno dell'area mediterranea. Inoltre la maggior parte degli edifici esistenti sono stati costruiti nella seconda metà del secolo scorso, utilizzando  materiali e tecnologie che non tenevano in considerazione l'efficienza energetica: infatti, le case italiane consumano in media tra i 140 ed i 170  kWh/m2 all'anno  per il riscaldamento, mentre un edificio moderno, costruito rispettando tecniche di efficienza energetica, può arrivare a meno di 25 kWh/m2 l'anno.

http://it.theclimatecup.eu/

Fonte: ANSA, European Citizens Cup, ADICONSUM

Oltre a informazioni su<strong> <em>European Citizens Climate Cup</em></strong> su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su risparmio energetico, efficienza energetica, co2 e iscriverti a <a href="http://www.effettoterra.org/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="http://www.effettoterra.org/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="http://www.effettoterra.org/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="http://www.effettoterra.org/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche."

Pubblicato in


Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.