La Stampa: quotidiano verde al 100%

La Stampa diventa il primo quotidiano green italiano, che utilizza esclusivamente ed interamente carta certificata al 100%. Una svolta nell’editoria nazionale lanciata in occasione della Giornata della Terra 2012, celebrata con un numero speciale e che nel corso di 12 mesi permetterà di salvare 25.000 alberi.
 
Sarà o meno l’assidua frequentazione di Massimo Gramellini con Luca Mercalli negli studi televisivi di Che Tempo che fa, tant’è che il quotidiano torinese è da ieri il primo giornale completamente verde d’Italia.  Un piccolo contributo, forse a livello globale, ma enorme per quel che rappresenta, investendo il mondo dell’editoria, non esente, anzi, nei processi di deforestazione planetaria. Infatti se è vero che il 20 per cento del legname e dei suoi derivati che arrivano in Europa hanno origini illegali, e ogni anno si abbattano 13 milioni di ettari di foreste, ucon questa iniziativa La Stampa ogni mese contribuirà a salvare 81 ettari di foresta e a ripiantare 8 ettari di foresta (dieci campi da calcio).
Delle oltre 8000 tonnellate di carta consumata al mese, da ieri il 55% della carta interamente certificata, è composto da carta riciclata al 100% e per il restante 45% per il 20% da carta riciclata e dall’80% da carta proveniente da foreste certificate. Tutta la carta proviene da foreste europee, ed è acid  free  il marchio che garantisce il non utilizzo di agenti inquinanti nella lavorazione e nel confezionamento.
 
Un’iniziativa celebrata con un numero speciale dedicato all’Earth Day 2012, ricco di spunti, riflessioni, informazioni e analisi su protagonisti e progetti legati alla green economy, all’ecologia ed allo sviluppo sostenibile. Tra gli altri un articolo di di Vandana Shiva, l’attivista indiana famosa per i suoi bestseller e per i suoi progetti, dall’evocativo titolo “Mai più cibo spazzatura", in cui spiega come si debba cambiare il modello di agricoltura, perché quello attuale si basa sulla guerra. Un appello in favore del rispetto dell’uomo e dell’ambiente,  ripreso ed ampliato nelle interviste a Robert Kennedy Jr., figlio di Bob e presidente della Waterkeeper Alliance, secondo il quale “Le guerre più sanguinose degli ultimi 50 anni si sono  combattute per l’acqua. E con il petrolio finanziamo. l’una e l’altra parte in causa nella guerra al terrorismo” e  a Jeremy Rifkin, che spiega come la Terza rivoluzione industriale sia alle porte e l’Italia possa diventarne uno dei leader in Europa.
 
Consulta lo speciale Earth Day online della Stampa
 
Fonte: La Stampa
 
<p>Oltre a informazioni su<strong><em> La stampa verde, la stampa green </em></strong>su Effetto Terra puoi trovare informazioni inerenti certificazione carta, certificazioni carta la stampa, certificazioni ambientali la stampa, robert kennedy jr, vandana shiva, acid free, jeremy rifkin e iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche.</p>"

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter