La terza edizione del Festival della Fotografia Etica

Anche per il 2013 torna il Festival della Fotografia Etica, con mostre, letture portfolio, spazi libri dedicati, eventi e conferenze, dibattiti e aree dedicate alle ONG.
 
Il Festival della Fotografia Etica è nato da un'idea dell'associazione di volontariato culturale Gruppo Fotografico Progetto Immagine, con l'obiettivo di portare avanti un'idea di fotografia che ha come interesse principale l'impegno sociale e civile, uno sguardo sul mondo indipendente che diventa una risorsa necessaria a garantire una pluralità dell'informazione effettiva e non solamente nominale. Dal 17 al 20 ottobre si cercherà di esplorare il panorama del fotogiornalismo contemporaneo, con temi che spaziano dai conflitti all'ambiente al ruolo di editoria, web, agenzie e onlus nel finanziamento e assegnazione dei lavori a breve e lungo termine.
 
Gli artisti in mostra
Paolo Marchetti in anteprima mondiale presenterà “Fever- The Awakening of European Fascism“, primo grande capitolo di una più ampia ricerca sul sentimento primordiale che caratterizza i nostri tempi: La Rabbia.
Carlo Gianferro, presenta “Trieste: storie a parte” un lavoro fotografico sulla malattia in Italia, con uno sguardo di ottimismo e con la prospettiva di un cammino.
Mads Nissen racconta con la mostra “Amazonas“ attraverso uno sguardo diverso e esteticamente potente un altro territorio nei suoi problemi e mutamenti. Uno sguardo duplice sulla malattia mentale, sulla sua cura in due contesti assolutamente differenti.
Brent Stirton: Lo sguardo attento e ampio di un importante fotografo del National Geographic si confronta con un tema ampio e complesso, un grande affresco fotogiornalistico e ambientale sull’Africa, i suoi animali e i suoi vasti problemi. “The Violation of Eden”, la mostra presentata.
Robin Hammond, presenta “Condemned – Mental Health in African Countries in Crisis“.
Un importante lavoro, già esposto a Visa Pour L’Image di Perpignan, sulla grande sofferenza che spesso accompagna la malattia mentale in Africa.
Saranno inoltre presenti moste di alcune importanti ONG:
CESVI – “Libya – OFF the Wall” è un racconto per immagini del fotografo Giovanni Diffidenti, documenta la primavera araba del febbraio 2011 e prosegue all’insediamento del Governo di Liberazione.
COOPI – “Work for Hope” progetto di “cash for work” portato avanti da COOPI e ECHO nei territori palestinesi occupati, nonché mostra fotografica realizzata da Alessandro Gandolfi, fotoreporter della prestigiosa agenzia Parallelozero.
La Fondazione Francesca Rava, attraverso la fotografa Albertina d’Urso presenta “Nuestros Pequenos Hermanos” racconta come la fondazione si occupa dei ragazzi orfani ed abbandonati nella spirale di violenza del Centroamerica, Nicaragua, Honduras, El Salvador e Guatemala.
Il Festival nelle prime tre edizioni ha superato ogni aspettativa sia in termini di visite che di visibilità mediatica. Infatti, nel 2012, oltre 5.000 visitatori unici hanno partecipato al festival.
Fonte: festivaldellafotografiaetica.it; artslife.com
 
 

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter